Biblioteca

Servizio civile – Disponibile 1 posto per volontari presso la biblioteca ‘G. Mariotti’

Pubblicato il Bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all’estero.
Il termine per la presentazione della candidatura è l’8 febbraio alle ore 14:00.

Presso il Comune di Morciano di Romagna è disponibile un posto presso la Biblioteca Mariotti (progetto Biblioteche fra passato, presente e futuro).

Sul sito www.scelgoilserviziocivile.gov.it/ sono disponibili tutte le informazioni sul Servizio Civile, sui progetti e la guida per la compilazione della domanda online.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE E SELEZIONE
Per partecipare alla selezione, come previsto dall’art. 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, è richiesto al giovane il possesso dei seguenti requisiti:
cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.
I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.
Non possono presentare domanda i giovani che:
appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale prima della scadenza prevista;
intrattengano, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro/di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.
Possono presentare domanda di Servizio civile i giovani che, fermo restando il possesso dei requisiti di cui sopra:
nel corso del 2020, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, abbiano interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in cui erano impegnati è stato definitivamente interrotto dall’ente;
abbiano interrotto il Servizio civile a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure a causa di chiusura del progetto o della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti i casi, il periodo del sevizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
abbiano interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
abbiano già svolto il Servizio civile nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace o abbiano già svolto il Servizio Civile Regionale.
Possono inoltre presentare domanda di Servizio le operatrici volontarie ammesse al Servizio civile in occasione di precedenti selezioni e successivamente poste in astensione per gravidanza e maternità, che non hanno completato i sei mesi di servizio, al netto del periodo di astensione, purché in possesso dei requisiti di cui al presente articolo.
Infine, in deroga a quanto previsto all’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, possono presentare domanda anche i giovani che, alla data della presentazione della stessa, abbiano compiuto il ventottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età, a condizione che abbiano interrotto lo svolgimento del servizio civile nell’anno 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma DOL all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove è possibile scegliere il progetto per il quale avanzare la candidatura, entro e non oltre le ore 14:00 dell’8 febbraio 2021.
Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema:
i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID di livello di sicurezza 2;
i cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.
È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile universale. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti.
Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta, entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 8 febbraio 2021. Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione.
Gli aspiranti volontari sono tenuti ad informarsi su modalità, tempi e luoghi di selezione presso l’ente che realizza il progetto prescelto.

CRITERI E MODALITÀ DI SELEZIONE DEI VOLONTARI
In seguito alla presentazione della domanda, i candidati dovranno sostenere un colloquio di selezione, effettuato dall’Ente che realizza il progetto. Almeno 10 giorni prima dell’avvio delle procedure selettive, l’Ente pubblica sul proprio sito internet il calendario di convocazione ai colloqui. La pubblicazione del calendario ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenta al colloquio nel giorno stabilito senza giustificato motivo è escluso dalla selezione per non aver completato la procedura.
I candidati si attengono alle indicazioni fornite dall’Ente medesimo in ordine ai tempi, ai luoghi e alle modalità delle procedure selettive, che in ogni caso sono effettuate in lingua italiana.
L’ente applica la procedura selettiva ai criteri verificati e approvati in sede di accreditamento.
Per ulteriori informazioni sui progetti e i posti disponibili presso il Comune di Morciano di Romagna, contattare Arci Servizio Civile Rimini APS allo 0541.791159 dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13, il lunedì e il giovedì dalle 15 alle 18 oppure via mail a rimini@ascmail.it. Le operatrici di Arci Servizio Civile Rimini ricevono solo su appuntamento, che potrà svolgersi in presenza presso la sede (grattacielo di Rimini, viale Principe Amedeo 11, 21/e) o online.

 

 

Nuove disposizioni per accesso ad uffici comunali e biblioteca

EMERGENZA COVID-19. DETERMINAZIONI IN MERITO ALLE MODALITA’ DI
ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI E ALLA RIAPERTURA DELLA BIBLIOTECA
COMUNALE DAL 14 SETTEMBRE 2020. (FASE 2)

a decorrere dal 14 settembre 2020 e fino a formale revoca

PER QUANTO RIGUARDA GLI UFFICI COMUNALI
1. l’accesso degli utenti agli uffici comunali viene favorito tramite le forme già sperimentate di
prenotazione degli appuntamenti: la piattaforma Reservio accessibile dal sito web istituzionale,
e-mail o contatto telefonico;
2. il contatto con il pubblico può avvenire facendo uso degli strumenti informatici messi a
disposizione dall’Ente, ovvero tramite e-mail o telefonicamente; quando possibile e solo
assunta la disponibilità dell’utente, è possibile la comunicazione tramite i normali software di
videoconferenza;
3. è fatto obbligo ai cittadini che accedono agli uffici comunali di indossare la mascherina e di
mantenere la distanza di sicurezza sociale, evitando di creare assembramenti;
4. potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura >
37,5 °C;
5. è consentita la presenza contemporanea di un solo utente per ogni ufficio interessato con al
più un minore o persona disabile;
6. l’attività di front office per gli uffici ad alto afflusso di utenti esterni deve essere svolta
esclusivamente nelle postazioni dedicate e dotate di vetri o pareti di protezione;
7. l’operatore deve procedere ad una frequente igiene delle mani con soluzioni idro-alcoliche
(prima e dopo ogni servizio reso all’utente) e deve assicurare una adeguata pulizia delle
superfici di lavoro tra un utente e l’altro e una adeguata disinfezione delle eventuali
attrezzature utilizzate (pos, cam, lettore impronte, ecc.);
8. è necessario favorire il ricambio d’aria negli ambienti interni;

PER QUANTO RIGUARDA LA BIBLIOTECA COMUNALE
9. l’accesso alla Biblioteca comunale (da via Pascoli) avverrà tramite consegna di un “pass
numerico” che permetterà l’accesso agli utenti, fino all’esaurimento dei posti disponibili che
renda possibile il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro;
10. Tale pass indicherà il numero massimo di posti disponibili per la consultazione e per le sale
lettura;
11. all’ingresso si procederà: alla misurazione della temperatura corporea (non sarà consentito
l’ingresso nel caso in cui l’utente presenti sintomi influenzali e/o una temperatura superiore ai
37.5°), alla compilazione di apposita autocertificazione e all’igienizzazione delle mani;
12. sarà obbligatorio per i visitatori indossare la mascherina a protezione di naso e bocca durante
l’intera permanenza nei locali della Biblioteca;
13. sarà altresì obbligatorio per il personale comunale indossare la mascherina a protezione delle
vie aeree in presenza dei visitatori e quando non sarà possibile garantire il distanziamento
interpersonale di almeno un metro;
14. per l’utilizzo dell’aula di lettura il pass numerico che verrà rilasciato al momento dell’ingresso
dovrà essere mantenuto ben visibile sul tavolo occupato; lo spazio assegnato è personale e
non cedibile;
15. ad ogni cambio di utenti nelle postazioni riservate nell’aula lettura il personale della biblioteca
procederà all’igienizzazione delle superfici utilizzate;
16. l’accesso ai distributori automatici sarà consentito al massimo a 2 persone alla volta,
mantenendo sempre il distanziamento minimo di un metro;
17. per il prestito librario si precisa che i libri non potranno essere prelevati e consultati al fine della
consultazione solo a seguito di perfetta igienizzazione delle mani; è sempre consigliabile
rivolgersi al personale presente in Biblioteca;
18. non sarà consentito sostare nei corridori, né girare liberamente nei locali della biblioteca
comunale, né creare assembramenti tra i visitatori presenti;
19. resteranno sospese le attività di consultazione dei quotidiani, l’utilizzo dei computer della
biblioteca e lo spazio riservato ai bambini più piccoli e alle loro famiglie denominato “Zero-sei”;
20. giornalmente, al termine dell’orario di apertura della Biblioteca, i locali saranno igienizzati, in
particolare le superfici toccate con maggiore frequenza (es. maniglie, corrimano, interruttori,
ecc.).
21. sono consentite attività di carattere sociale e ricreativo, ai sensi del vigente regolamento della
biblioteca, a seguito della sottoscrizione da parte del soggetto attuatore dei protocolli anticovid.
AVVERTE
– che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al Tribunale
Amministrativo Regionale per l’Emilia Romagna ovvero ricorso straordinario al Presidente
della Repubblica, rispettivamente nei termini di 60 (sessanta) e 120 (centoventi) giorni dalla
data della pubblicazione dell’atto medesimo;
– che in caso di inosservanza della presente ordinanza si procederà penalmente ex art. 650
c.p.;
– che alle violazioni alla presente ordinanza si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da
25,00 euro a 500,00 euro ai sensi dell’art. 7-bis, comma 1-bis, del D.lgs. n. 267/2000.

 

Giorno della Memoria (27 Gennaio) – Proposte di lettura della biblioteca G. Mariotti

Proposte di lettura in occasione del Giorno della Memoria

Bibliografia

Giornata del gioco in biblioteca (sabato 9 novembre)

Morciano di Romagna aderisce all’International Games Day – La Giornata del gioco: sabato 9 novembre dalle 10 alle 12 i ragazzi dell’associazione La Torre accompagneranno gli ospiti della biblioteca comunale ‘G. Mariotti’ in un viaggio alla scoperta dei giochi da tavolo. Obbligatoria la prenotazione. Telefono: 0541 – 987221.

 

I Magnifici 20 – Letture per bambini

Bibliopride 2019. In biblioteca. Cresci. Sogni. Voli.

L’iniziativa, promossa dall’AIB – Associazione Italiana Biblioteche, è giunta quest’anno alla sua 8° edizione. Nella settimana dal 23 al 28 settembre le biblioteche italiane organizzeranno eventi dedicati alla promozione della lettura, in particolare per i più piccoli: ricorre infatti quest’anno il ventennale di Nati per Leggere.

La biblioteca “G.Mariotti” partecipa con “I Magnifici 20”, una mattina di letture per bambini scelte fra i 20 libri considerati “irrinunciabili”.

Info: Biblioteca “G.Mariotti”, tel. 0541-987221, e-mail: biblioteca@comune.morcianodiromagna.rn.it

Locandina dell’evento

Chiusura biblioteca (12-24 agosto)

Si informa l’utenza che la biblioteca comunale resterà chiusa dal 12 al 24 agosto 2019

 

Dal GAL 70mila euro per il restauro della facciata della biblioteca di Morciano di Romagna

Un regalo di Natale per Morciano di Romagna. Il GAL (Gruppo di Azione Locale) Valconca e Valmarecchia ha infatti stanziato 70mila euro per il restauro della facciata dell’attuale sede della biblioteca ‘G. Mariotti’, in via Pascoli. Un ennesimo riconoscimento della capacità progettuale messa in campo dall’amministrazione comunale morcianese, dopo i contributi già arrivati dalla Regione Emilia – Romagna per il restyling di piazza Risorgimento. Complessivamente ammonta a quasi 1 milione di euro la cifra che nel 2018 il Comune è riuscito ad intercettare grazia ai finanziamenti pubblici. I 70mila euro del Gal serviranno a sistemare tutta la parte esterna della biblioteca e gli infissi: in particolar modo la facciata dell’edificio tornerà ai veri colori originali, in quanto il rossiccio che oggi traspare è frutto di una verniciatura degli anni Ottanta. Oltre a ciò l’amministrazione comunale si prepara a modificare la destinazione d’uso: come annunciato nei mesi scorsi, infatti, a seguito della realizzazione della nuova biblioteca comunale prevista nell’area dell’ex scuola media, l’immobile di via Pascoli diventerà la ‘casa della solidarietà’, andando ad ospitare le associazioni del territorio e le loro attività. All’intero troverà posto anche un punto informativo storico – museale e ambientale di Morciano.

Sabato 13 ottobre La biblioteca comunale ‘G. Mariotti’ si racconta in occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale

Sabato 13 ottobre La biblioteca comunale ‘G. Mariotti’ si racconta in occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale

“La biblioteca: un bene comune”: questo il titolo dell’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale del sindaco Giorgio Ciotti (che dieci anni fa, nel 2008, inaugurò la nuova sede della biblioteca) in occasione di ‘Energie Diffuse’, l’open day che celebra l’Anno europeo del patrimonio culturale. Appuntamento sabato 13 ottobre a partire dalle 17. Durante l’incontro verrà ripercorsa, passo dopo passo, la storia dell’edificio che attualmente ospita la biblioteca, dai primi del Novecento ai giorni nostri. In programma interventi del vice sindaco Andrea Agostini, di Maria Rosa Gostoli, insegnante ed ex assessore alla Cultura, e della bibliotecaria Antonietta Agnoletti: una narrazione a tre voci sul filo del ricordo, che guiderà i morcianesi in un viaggio a ritroso nel tempo, raccontando il passaggio da scuola elementare a biblioteca.

Questa immagine richiede un testo alt, ma campo alt è al momento vuoto. Aggiungere un testo alt o impostare l'immagine come decorativa.

Appuntamento con il gruppo di lettura della biblioteca ‘G. Mariotti’

Tornano gli appuntamenti del gruppo di lettura promosso dalla biblioteca ‘G. Mariotti’ di Morciano e dall’associazione ‘Amaltea’. Il primo appuntamento è fissato per mercoledì 17 alle ore 21 presso la biblioteca di Morciano. Per informazioni e adesioni: tel. 0541 987221 (biblioteca), 328 3814242 (Ass.ne Amaltea).

A inizio serata verrà proposto un piccolo gioco che porterà il gruppo a scegliere tra alcuni libri che condurranno il lettore alla scoperta del suo lato più profondo. Saranno il Diario di Etty Hillesum, Le piccole virtù di Natalia Ginzburg, La grande festa di Dacia Maraini.

La biblioteca di Morciano propone un petit jeu: ascoltarsi nel profondo, non lasciarsi più guidare da quello che si avvicina da fuori, sentire ciò che si innalza dentro. Come? Ascoltando la voce dei libri. Non si sa mai quale libro può portarti un giorno. L’idea è quella di creare un gruppo di lettura e incontrarsi una volta al mese per discutere di ciò che si è letto cercando di non restare alla superficie ma di entrare nell’intimo e creare un legame con il libro e con le persone che avranno condiviso un viaggio intessuto di tutti i sentimenti umani. Non si tratterà solo di comprendere il significato logico delle parole ma di sentire le emozioni, il fiume semantico che scorre in quelle parole.

380 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi