Sociale

Fondo affitti: graduatoria definitiva ed elenco beneficiari

EROGAZIONE CONTRIBUTI INTEGRATIVI DIRETTI PER IL SOSTEGNO ALL’ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE DI CUI AGLI ART. 38 E 39 DELLA L.R.24/2001 E SS.MM.II. ANNO 2020. DGR 602/2020 E DGC N. 95 DEL 15/07/2020: con Determinazione numero 94 sono state approvate le graduatorie definitive delle domande pervenute e l’elenco dei beneficiari diretti degli Interventi 1A e 1B.

All A Graduatoria Definitiva domande ammesse Intervento 1A

All B Beneficiari Intervento 1A

Allegato C graduatoria domande ammesse Intervento 1 b definitiva

Allegato d – beneficiari intervento 1 b DEFINITIVO

 

Graduatorie fondo sociale per le abitazioni in locazione

Graduatorie Fondo sociale per le abitazioni in locazione

Si pubblicano di seguito le graduatorie delle domande ammissibili al contributo relativo al Fondo sociale per le abitazioni in locazione ai sensi delle Delibera di Giunta Regionale n.602/2020 e Delibera di Giunta Comunale n.95/2020:

– graduatoria per intervento 1A “Richiedenti aventi ISEE compreso tra 0,00 e 3.000,00″;

– graduatoria per intervento 1 B “Richiedenti che hanno subito un calo del reddito causato dall’Emergenza COVID-19, con un limite ISEE pari a €. 35.000,00″;

– elenco delle domande non ammesse per mancanza dei requisiti previsti dal bando pubblico.

Eventuali osservazioni e/o informazioni possono essere effettuate contattando il numero telefonico 0541 851903.

Graduatoria per Intervento 1A

Graduatoria per Intervento 1B

Domande non ammesse

 

Bando per la concessione di agevolazioni tariffa corrispettiva puntuale (raccolta rifiuti)

BANDO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI DELLA TARIFFA CORRISPETTIVA PUNTUALE A FAVORE DI PERSONE IN CONDIZIONI DI GRAVE DISAGIO ECONOMICO E SOCIALE

Possono accedere al beneficio della riduzione  i nuclei familiari residenti nel territorio comunale che:
✅ a) risultino costituiti esclusivamente da anziani che abbiano compiuto alla data del 1°
gennaio dell’anno di riferimento 65 anni di età. Nel nucleo familiare è ammessa la
presenza di una badante/collaboratrice familiare convivente con regolare contratto di
lavoro;
✅ b) alla data del 1° gennaio dell’anno di riferimento vedano presenti tre o più figli a carico
ovvero una situazione di handicap grave con una invalidità superiore al 66,66%;
✅ c) alla data di scadenza del termine per presentare la domanda, vedano presenti soggetti
che hanno perso il lavoro a seguito di licenziamento per giusta causa ovvero a seguito di
scadenza di un precedente contratto a termine non rinnovato ovvero si trovano in cassa
integrazione e siano regolarmente iscritti alle liste di collocamento;
✅ d)
 Famiglie con un reddito I.S.E.E. fino a Euro 7.500;
 Famiglie con 3 o più componenti con un reddito esclusivamente da lavoro
dipendente, I.S.E.E. fino a Euro 11.000;

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande di cui al presente bando è il giorno 06 NOVEMBRE 2020.

Le domande che dovranno contenere, a pena di nullità:
1) le generalità del contribuente;
2) l’autocertificazione inerente il possesso dei requisiti di cui all’articolo 2;
3) l’attestazione ISEE ordinario rilasciato dall’INPS in corso di validità riferita ai redditi
dell’anno precedente.
Per ottenere l’attestazione ISEE i soggetti interessati potranno rivolgersi direttamente ai Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale (CAAF).

Per presentare la domanda gli utenti potranno avvalersi dell’apposito modulo di seguito scaricabile

ALLEGATO B_DOMANDA

Ulteriori informazioni circa l’entità delle riduzioni, i requisiti di accesso, l’istruttoria e la presentazione della domanda sono disponibili nel bando scaricabile al seguente indirizzo:

ALLEGATO A _ BANDO 2020

Allegati

Graduatoria definitiva per l’assegnazione degli Edifici di Edilizia Residenziale Pubblica del Comune di Morciano di Romagna

Graduatoria definitiva per l’assegnazione degli Edifici di Edilizia Residenziale Pubblica del Comune di Morciano di Romagna

Graduatoria Definitiva Morciano

Tariffe agevolate di abbonamento annuale di trasporto a favore di persone in condizione di fragilità sociale

Per approfondire

In attuazione della Deliberazione di Giunta Regionale 2206 del 17.12.2018 il Comune di Riccione, con propria Deliberazione G.C. 57 del 17.02.2020, ha approvato, a valere per i Comuni appartenenti al Distretto di Riccione (incluso Morciano di Romagna) le seguenti tariffe agevolate di abbonamento annuale di trasporto a favore persone in situazione di fragilità sociale per l’anno 2020:

  • Abbonamento “Mi muovo insieme” URBANO tariffa agevolata €. 75,00;
  • Abbonamento “Mi muovo insieme” EXTRAURBANO tariffa agevolata €. 75,00;
  • Abbonamento “Mi muovo insieme” INTEGRATO tariffa agevolata €. 110,00.

Le suddette tariffe saranno applicate alle categorie sociali qui di seguito riportate:

  • Famiglie numerose (con 4 o più figli) e con ISEE non superiore a € 18.000,00;
  • Disabili;
  • Anziani, persone di di età non inferiore a 65 anni, con ISEE del nucleo familiare non superiore a € 15.000,00;
  • Richiedenti e titolari di protezione internazionale così come definiti nel D. Lgs. 28/01/2008, n.25; Titolari di permessi per motivi umanitari ancora in corso di validità; Titolari di permesso di soggiorno di “protezione speciale” rilasciato a seguito di proposta della Commissione Territoriale di Riconoscimento Protezione Internazionale ai sensi dell’art.32 D.Lgs.28/01/2008, n.25 così come modificato dalla L.132/2018;
  • Vittime di tratta di esseri umani e grave sfruttamento inserite nel Programma unico di emersione, assistenza ed integrazione sociale attuato ai sensi dell’articolo 18 del d.lgs. 286/98 Testo Unico Immigrazione, e rivolto a stranieri e cittadini di cui al comma 6 bis dell’art. 18 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, alle vittime dei reati previsti dagli articoli 600 e 601 del codice penale, o che versano nelle ipotesi di cui al comma 1 del medesimo articolo 18 (art. 1, commi 1 e 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 16 maggio 2016);
  • Nuclei familiari e persone in situazione di difficoltà economica e fragilità sociale con una modalità di accesso tramite Sportello Sociale nell’ambito di un progetto condiviso con i servizi sociali;
  • Nuclei familiari con almeno 3 figli minori e con un ISEE non superiore a €. 12.000,00 per i quali l’agevolazione si configura quale sconto di € 112,00 sull’abbonamento studenti (MM U 26);
  • famiglie numerose con 4 o più figli con età fino a 26 anni purché conviventi ed ISEE del nucleo familiare da € 18.000,01 a € 28.000 per i quali l’agevolazione si configura quale sconto  di.€. 112,00 sull’abbonamento studenti (MM U26).

Si invitano gli interessati a prendere visione dell’informativa di seguito riportata per conoscere le modalità e la documentazione da presentare per l’ottenimento dell’agevolazione.

https://www.comune.riccione.rn.it/Engine/RAServeFile.php/f/MiMuovoInsiema2020__1_.pdf

 

Linee guida regionali attività pre scuola

🇮🇹🇮🇹La regione La Regione Emilia-Romagna ha varato le linee operative che regolamentano le attività pre-scuola in tutti le scuole del primo ciclo di istruzione.
🔴🔴Al lavoro per le intese da assumersi con l’istituto comprensivo Valle del Conca

✅Al pre-scuola accedono bambini e ragazzi da classi diverse.
La ratio delle linee è mantenere distinti i gruppi classe, per contenere il numero di studenti da mettere in sorveglianza in caso di eventuale positività.

👉Se sono ospitati in un’aula, gli studenti che frequentano la stessa classe devono, oltre a rispettare la distanza interpersonale di un metro, essere disposti ad una distanza di almeno una fila di banchi, in orizzontale e in verticale, dagli studenti provenienti da altre classi, e così per i diversi gruppi classe.

👉Occorrerà garantire, alla fine del pre-scuola l’aerazione delle aule e la disinfezione delle superfici.

📌Anche in spazi diversi dalle aule, come palestre o mense, bisogna prevedere modalità di separazione tra studenti di classi differenti: la distanza idonea tra i gruppi classe sarà garantita prendendo a riferimento quella prevista nell’area cattedra, cioè 2 metri.

📌In tutti i casi in cui siano presenti in uno stesso locale studenti provenienti da diverse classi, l’utilizzo della mascherina, oltre a tutte le misure di igiene, prima fra le altre il lavaggio delle mani, resta comunque un efficace elemento di riduzione del rischio.

🔴Queste misure, come viene ribadito nelle linee, possono essere sufficienti laddove la scuola ospiti per un periodo inferiore ai 30 minuti in unico spazio studenti che abbiano condiviso il trasporto scolastico e che mantengano la mascherina già indossata per tale motivo per tutto il periodo antecedente l’avvio dell’attività scolastica.

Progetto conciliazione vita-lavoro anno 2020 – Riapertura termini

Nella seduta del Comitato di Distretto del 3 agosto 2020, a seguito dell’informativa sull’esito dell’avviso progetto conciliazione vita-lavoro promosso dalla Regione Emilia-Romagna rivolto ai bambini e ai ragazzi nella fascia di età tra i 3 e i 13 anni, è stata disposta la riapertura dei termini affinché le famiglie possano richiedere il beneficio e al fine di stilare una nuova graduatoria con le risorse residue.

Data scadenza: 28/08/2020

Per il bando si fa riferimento al sito del Comune di Riccione

Scarica il bando, la documentazione e l’elenco dei centri estivi accreditati

Fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione anno 2019 – Elenco beneficiari

Fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione anno 2019 – Elenco beneficiari

Con Determinazione Dirigenziale n. 653 del 27.05.2020 sono stati individuati i beneficiari del Fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione di cui agli artt. 38 e 39 della L.R. 24/2001 per l’anno 2019.

 

Si pubblicano di seguito:

– all.to A elenco domande ammissibili;

– all.to B elenco domande non ammissibili;

– all.to C elenco beneficiari.

Allegati

Iscrizione centri estivi comunali, termine mercoledì 3 giugno

Dal 15 giugno al 31 agosto il comune di Morciano di Romagna visto il Protocollo regionale per la sicurezza dei centri estivi pubblicato in data 26 maggio 2020 organizza i centri estivi per i bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 14 anni.

L’accesso alle attività sarà per piccoli gruppi di età omogenea, con un rapporto numerico minimo fra operatori, bambini e adolescenti diverso in relazione all’età dei partecipanti:

  • per i bambini  tra 3 e 5 anniun adulto ogni cinque; 
  • per i bambini in età di scuola primaria (6-11 anni) un adulto ogni sette;
  • per gli adolescenti in età di scuola secondaria (12 -14 anni), il rapporto sarà di un adulto ogni dieci ragazzi.

Per consentire una ordinata e sicura organizzazione, nel rispetto del protocollo regionale, gli iscritti al centro estivo saranno divisi in piccoli gruppi presso le seguenti istituzioni scolastiche:

  • I bambini della scuola dell’infanzia saranno accolti presso il plesso da loro già frequentato scuola dell’infanzia “Mariotti”
  • I bambini della scuola primaria saranno suddivisi tra i plessi della scuola primaria  e della scuola secondaria di primo grado “Lunedei” e “Broccoli”
  • I ragazzi della scuola secondaria di primo grado utilizzeranno gli spazi messi a disposizione dall’Istituto Superiore “Gobetti”

I gruppi saranno definiti sulla base della sezione/classe frequentata nel corso dell’anno scolastico 2019/2020.

Stante la necessità di creare gruppi di numerosità non superiore a quella sopra indicata la composizione dei gruppi stessi avverrà sulla base della data e dell’ora di iscrizione.

Pertanto è possibile la creazione di gruppi non frequentanti la stessa sezione o classe qualora questo debba servire per completare il gruppo.

 

Organizzazione

Visto il sondaggio condotto il centro estivo è organizzato come segue:

  • Bambini scuola dell’infanzia e primaria

Dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle ore 17.00

L’iscrizione è possibile secondo le seguenti opzioni:

solo mattina dalle ore 7.45 alle ore 12.00 senza pranzo

solo mattina dalle ore 7.45 alle ore 13.30 con pranzo

intera giornata dalle 7.45 alle ore 17.00

E’ prevista per tutti la fornitura della merenda di metà mattina

 

  • Ragazzi scuola secondaria di primo grado (senza mensa)

dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.00

 

Costi

I costi di iscrizione dipendono dal servizio scelto e dal valore Isee del nucleo familiare secondo la tabella seguente:

DESCRIZIONE                                                         TARIFFA
  Intera o Isee superiore a 23.000,00 € ISEE COMPRESA TRA 13.000,00 € E 22.999,00 € ISEE COMPRESA TRA 7500,00 € E 12.999,00 € ISEE MINORE DI 7.500,00 €
                                        SOLO MATTINA (SENZA E CON MENSA)
TARIFFA MENSILE (SOLO MATTINA SENZA MENSA)

 

 

 

165,00 € +

10,00 € CONTRIBUTO MERENDA (0,50€/GIORNO)

TOTALE 175,00 €

 

150,00 € +

10,00 € CONTRIBUTO MERENDA (0,50€/GIORNO)

TOTALE 160,00€

135,00 € +

10,00 € CONTRIBUTO MERENDA (0,50€/GIORNO)

TOTALE 145,00€

120,00 € +

10,00 € CONTRIBUTO MERENDA (0,50€/GIORNO)

TOTALE 130,00€

SOLO MATTINA CON MENSA AGGIUNGERE AL COSTO DI CUI SOPRA 100,00 € 90,00€ 80,00€ 70,00 €
 

                                                              INTERA GIORNATA

TARIFFA MENSILE (INTERA GIORNATA) 240,00 €

 

220,00€

 

200,00€

 

180,00 €

 

MENSA 110,00 € 100,00 € 90,00 € 80,00 €
TOTALE 350,00 € 320,00 € 290,00 € 260,00 €

NOTA BENE:

  • LA MENSILITA’ DI GIUGNO SCONTA LA RIDUZIONE DEL COSTO PARI AL 50% DI QUANTO SOPRA INDICATO
  • IN APPLICAZIONE DELL’ART. 5, COMMA 2, DEL REGOLAMENTO C.C. N. 30/2010, LA RIDUZIONE DEL  SECONDO FIGLIO (- 50%) SI APPLICA SULLA TARIFFA INTERA, ESCLUSA LA MENSA, ALLA QUALE SI APPLICA IL COSTO RELATIVO ALLA FASCIA ISEE DI RIFERIMENTO

L’iscrizione è eseguibile SOLO tramite la procedura online compilando l’apposito modulo

COMPILA MODULO ISCRIZIONE

A seguito della compilazione del modulo di iscrizione E’ OBBLIGATORIO confermare l’iscrizione trasmettendo la documentazione seguente (anche solo la fotografia) all’indirizzo mail:

sociale@comune.morcianodiromagna.rn.it

Il pagamento della retta avverrà tramite l’applicazione per smartphone  E-civis già in uso delle famiglie ovvero collegandosi al seguente link:

E-Civis

La retta può essere corrisposta in unica soluzione ovvero mensilmente secondo la seguente tempistica

mese di giugno pagamento entro 10.7 (a partire dal 1.7)

mese di luglio pagamento entro 10.7 (a partire dal 1/7)

mese di agosto pagamento entro 10.8

Si ricorda che a norma di regolamento non sono ammesse iscrizioni se non in regola con i pagamenti dei servizi resi in precedenza.

Allegati

Al via le richieste del reddito di emergenza

🔴È da oggi attivo il servizio per la presentazione delle domande di Reddito di Emergenza sul sito INPS.
📌Si tratta di una misura straordinaria di sostegno al reddito introdotta per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.
☑️Le domande dovranno essere presentate all’Inps esclusivamente in modalità telematica entro il 30 giugno 2020, autenticandosi con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica.
☑️Per la presentazione della domanda ci si potrà avvalere anche degli istituti di patronato.

Previsto dal DL 34/2020 per supportare i nuclei familiari in difficoltà economica a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, il Reddito di Emergenza (Rem) è subordinato al possesso dei requisiti di residenza, economici, patrimoniali e reddituali indicati nell’articolo 82 del decreto:
Requisiti: a) residenza in Italia, verificata con riferimento al componente richiedente il beneficio; b) un valore del reddito familiare, nel mese di aprile 2020, inferiore ad una soglia pari all’ammontare di cui al comma 5;

(Il comma 5 prevede:Ciascuna quota del Rem e’ determinata in un ammontare pari a 400 euro, moltiplicati per il corrispondente parametro della scala di equivalenza di cui all’articolo 2, comma 4, del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, fino ad un massimo di 2, corrispondente a 800 euro, ovvero fino ad un massimo di 2,1 nel caso in cui nel nucleo familiare siano presenti componenti in condizioni di disabilita’ grave o non autosufficienza come definite ai fini ISEE.)

c) un valore del patrimonio mobiliare familiare con riferimento all’anno 2019 inferiore a una soglia di euro 10.000, accresciuta di euro 5.000 per ogni componente successivo al primo e fino ad un massimo di euro 20.000. Il predetto massimale e’ incrementato di 5.000 euro in caso di presenza nel nucleo familiare di un componente in condizione di disabilita’ grave o di non autosufficienza come definite ai fini dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159; d) un valore dell’ISEE inferiore ad euro 15.000.

928 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi