BANDO DI CONCORSO PUBBLICO DI N. 2 POSTI DI ISTRUTTORE DIRETTIVO CONTABILE, CAT. D, 1 PRESSO IL COMUNE DI MORCIANO DI ROMAGNA E N. 1 PRESSO L’UNIONE DELLA VALCONCA Scadenza 24.1.2022

E’  indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 2 posti, a tempo
indeterminato, di Istruttore Direttivo Contabile – cat. D, posizione economica D1, orario di lavoro a
tempo pieno, con il trattamento economico previsto dal vigente CCLN Regioni Autonomie Locali, di
cui uno presso il comune di Morciano di Romagna ed uno presso l’Unione della Valconca.
1. OGGETTO DEL BANDO
A) Indizione della selezione
E’ indetta una selezione pubblica, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato e
orario di lavoro pieno, di n. 2 posti, a tempo indeterminato, di Istruttore Direttivo Contabile – cat. D,
posizione economica D1, orario di lavoro a tempo pieno, con il trattamento economico previsto dal
vigente CCLN Regioni Autonomie Locali, di cui uno presso il comune di Morciano di Romagna ed
uno presso l’Unione della Valconca.
B) Trattamento economico
Al profilo professionale predetto è attribuito il trattamento economico previsto per il personale
inquadrato nella prima posizione economica della categoria “D” dal vigente Contratto Collettivo
Nazionale di Lavoro per il personale del Comparto Regioni ed Enti Locali, nonché le altre indennità
e benefici di legge se ed in quanto dovuti.
Il trattamento economico è soggetto alle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali a norma di
legge.
C) Normativa della selezione
Le modalità e i criteri di svolgimento della selezione in oggetto sono stabiliti dal Regolamento per
l ‘Ordinamento Generale degli Uffici e dei Servizi vigente.
In attuazione del disposto dell’art. 57 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e sue modificazioni e
i ntegrazioni, è garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso all’impiego.
Si dà atto inoltre dell’applicazione di quanto previsto dal D.P.R. n. 445/2000 in materia di
documentazione amministrativa.
2. REQUISITI PER L’AMMISSIONE ALLA SELEZIONE
Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
a. cittadinanza italiana (fatte salve le eccezioni e i requisiti previsti dalla normativa vigente);
b. età non inferiore agli anni 18 compiuti e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti
per il collocamento a riposo nel pubblico impiego;
c. idoneità fisica all’impiego da ricoprire. L’Amministrazione sottoporrà a visita medica di
controllo i candidati che verranno assunti, in base alla vigente normativa;
d. godimento dei diritti civili e politici ovvero non essere incorso in alcuna delle cause che, a
norma delle vigenti disposizioni di legge, ne impediscono il possesso;
e. non essere mai stato oggetto di condanne penali o da altre misure che, ai sensi delle
vigenti disposizioni, impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del
rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
f. posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva per i candidati di sesso maschile nati
entro il 31.12.1985;
g. non essere stato destituito, oppure dispensato o licenziato dall’impiego presso la Pubblica
Amministrazione per incapacità o persistente insufficiente rendimento o per la produzione
di documenti falsi o dichiarazioni false commesse ai fini o in occasione dell’instaurazione
del rapporto di lavoro ovvero di progressione di carriera, ai sensi dell’art. 55 quater del
D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e di non essere stato licenziato dell’impiego medesimo;
h. essere in possesso di uno dei seguenti Diplomi di Laurea (DL) di cui all’ordinamento
previgente al D.M. 3 novembre 1999, n. 509 (Lauree vecchio ordinamento) o titoli ad esse
equiparati (Decreto interministeriale 9 luglio 2009: “equiparazione tra lauree di vecchio
ordinamento, lauree specialistiche e lauree magistrali”) o equipollenti:
– Laurea in Economia e Commercio o equipollenti (l’equipollenza deve essere attestata al
momento della presentazione della domanda);
Eventuali titoli riconosciuti equipollenti dal Ministero dell’Istruzione a uno di quelli
sopraindicati devono essere dichiarati con citazione del relativo decreto a cura del
candidato in sede di presentazione della domanda.
I candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero possono partecipare
purché il titolo di studio straniero sia stato dichiarato equipollente, con conseguente
attribuzione di valore legale e rilascio dell’equivalente titolo di studio italiano, oppure sia
stato riconosciuto ai sensi dell’art. 38,comma 3, del D. Lgs. n. 165/2001 con Decreto di
equivalenza al titolo di studio richiesto dal presente bando.
i. conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
j. conoscenza della lingua straniera inglese.

Allegati

447 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi