Disposizioni Anticipate di Testamento – DAT – Come fare e cosa occorre

Il Comune di Morciano di Romagna rende noto quanto segue.

Tutti i cittadini maggiorenni, residenti nel Comune di Morciano di Romagna, capaci di intendere e volere, in possesso di un valido documento di identità, possono chiedere l’iscrizione nel “registro” delle DAT e la conservazione della busta contenente il proprio testamento biologico all’Ufficio dello Stato Civile Comunale, presentando apposita richiesta.

L’Ufficio dello Stato Civile è legittimato a ricevere esclusivamente le DAT consegnate personalmente dal disponente residente nel Comune, recanti la sua firma autografa.

L’Ufficio non è legittimato a ricevere le DAT recate da disponesti non residenti.

Il deposito delle DAT è gratuito. La richiesta di annotazione sull’apposito “registro”, i documenti contenenti le volontà del disponente e la loro conservazione presso il Comune sono esenti dall’obbligo di registrazione, dall’imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.

L’interessato (disponente) deve presentarsi di persona insieme all’eventuale fiduciario (entrambi muniti di un documento d’identità valido), con il modulo di iscrizione al “registro” che potrà essere sottoscritto anche davanti all’ufficiale di Stato Civile.

QUI UN ESEMPIO DI MODULO

Il  documento contenenti le DAT, consegnato in una busta, deve essere sottoscritto in originale dall’interessato e potrà contenere anche la firma del fiduciario.

L’ufficiale di Stato Civile non partecipa alla redazione della disposizione né fornisce informazioni o avvisi in merito al contenuto della stessa, dovendosi limitare a verificare i presupposti della consegna, con particolare riguardo all’identità e alla residenza del consegnante nel Comune, e a riceverla.

All’atto della consegna l’Ufficiale dello Stato Civile fornisce al disponente formale ricevuta, con l’indicazione dei dati anagrafici dello stesso, data, firma e timbro dell’Ufficio. Tale ricevuta potrà essere apposta anche sulla copia della DAT eventualmente presentata dal disponente e allo stesso riconsegnata trattenendo l’originale.

Il fiduciario è colui che accetta l’incarico dal disponente di rappresentarlo nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie e al quale, in caso di bisogno, il Comune consegnerà il documento contenente le DAT.

Il fiduciario potrà rinunciare al proprio incarico comunicandolo al disponente con atto scritto, sarà cura del disponente informare l’Ufficio di Stato Civile dell’avvenuta rinuncia.

La revoca del fiduciario dovrà essere fatta con le stesse modalità previste per la nomina, senza obbligo di motivazione.

In assenza di nomina o di rinuncia del fiduciario, le DAT potranno essere fatte valere con l’intervento del Giudice Tutelare.

Il disponente può ottenere la cancellazione dal “registro” della propria posizione e di ritirare le DAT, previa richiesta scritta presentata personalmente all’Ufficiale di Stato Civile del Comune.

Il “registro” e i documenti contenenti le volontà dei disponesti sono conservati a cura dell’Ufficiale dello Stato Civile in apposito contenitore chiuso a chiave al fine di preservarne la riservatezza. 

Sempre a cura dell’Ufficiale di Stato Civile, le DAT vengono successivamente trasmesse alla Banca Dati Nazionale istituita presso il Ministero della Salute.

COSA SONO LE DAT
Le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), anche note come biotestamento, servono a esprimere le scelte sui trattamenti sanitari da accettare o rifiutare nel momento in cui non si più capaci ad esprimersi autonomamente. 
La decisione di redigere le DAT è libera e volontaria: ogni persona maggiorenne, e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi può, attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. 
Prima di esprimere le DAT occorre aver acquisito informazioni adeguate sui benefici e su rischi dei trattamenti, degli esami e delle terapie, circa le possibili alternative e sulle conseguenze del rifiuto. Nelle sue DAT la persona non potrà esigere trattamenti sanitari contrari a norme di legge, alla deontologia professionale o alle buone pratiche clinico-assistenziali. Riguardo a tali richieste, il medico non ha obblighi professionali. 
La dichiarazione può essere revocata o modificata in qualsiasi momento della vita; restano valide le DAT che riportano la data di redazione più recente.

CHI È IL FIDUCIARIO

Il fiduciario è la persona scelta da chi compila il testamento biologico per farne rispettare le volontà, come indicate nelle DAT. È la persona che, nella relazione con il medico, dovrà far valere le indicazioni sui trattamenti sanitari presenti nelle DAT. Se nel biotestamento è stato designato un fiduciario, è lui a fare le veci. 
Nel caso di un conflitto tra il fiduciario e il medico, si può ricorrere a un Giudice Tutelare. Si può nominare come fiduciario qualsiasi persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, previa sua accettazione. Non è necessario sia un parente.
***

INFORMATIVA SULLA BANCA DATI NAZIONALE DELLE DAT – CLICCA QUI

***

RIFERIMENTI NORMATIVI CON RELATIVI LINK
Legge 22 dicembre 2017, n. 219 Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento. GU Serie Generale n.12 del 16-01-2018) (mote: Entrata in vigore del provvedimento: 31/01/2018): https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2018/1/16/18G00006/sg

Circolare n. 1/2018 del Ministero dell’Interno ad oggetto “Legge 219/2017 Prime indicazioni operative”: https://dait.interno.gov.it/documenti/circolare-n1-2018.pdf

Circolare n. 2/2020 del Ministero dell’Interno ad oggetto “Decreto del Ministero della Salute 10 dicembre 2019, n. 168, recante: Regolamento concernente la Banca dati nazionale destinata alla registrazione delle DAT”: https://dait.interno.gov.it/documenti/circ-002-servdemo-31-01-2020_1.pdf

FAQ sulle DAT e Banca dati nazionale del Ministero della Salute: https://www.salute.gov.it/portale/dat/dettaglioFaqDat.jsp?lingua=italiano&id=229
***
PER OGNI INFORMAZIONE UTILE CIRCA LE DAT SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO AI SEGUENTI RECAPITI: 
Comune di Morciano di Romagna – UFFICIO SERVIZI DEMOGRAFICI

Piazza Del Popolo, 1

TEL. 0541.851925

elettorale@comune.morcianodiromagna.rn.it

protocollo@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

Associazione Luca Coscioni

info[at]associazionelucacoscioni.it

1.037 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi