Morciano di Romagna: incontro con il Comites di San Marino e l’ambasciatore Mercuri

Percorsi di scambio nel campo dell’istruzione, lavoro frontaliero, sinergie in ambito culturale e turistico. Questi alcuni degli argomenti al centro dell’incontro, svoltosi nella mattinata di sabato 23 luglio, tra la Giunta comunale di Morciano di Romagna, l’ambasciatore italiano a San Marino Sergio Mercuri, la moglie Maria Giovanna Fadiga e il presidente del Comites Alessandro Amadei. Erano presenti, oltre al sindaco Giorgio Ciotti, il vice sindaco Pierluigi Autunno e gli assessori Rosina Martella e Ilaria Sartori. Come evidenziato dal presidente del Comites, si è trattato di un incontro conoscitivo, alla luce del recente insediamento della nuova amministrazione comunale a seguito delle elezioni del giugno scorso, volto in primo luogo ad approfondire la reciproca conoscenza e a gettare le fondamenta per la creazione di un rapporto bilaterale di dialogo e confronto tra la Repubblica di San Marino, il Comune di Morciano di Romagna e il territorio della Valconca. Tra i temi affrontati, vi è anzitutto quello dell’istruzione. Sono infatti diversi i giovani morcianesi iscritti all’Università degli Studi di San Marino; viceversa il polo scolastico superiore di Morciano vanta al suo interno diversi studenti provenienti dal Titano. Per questo motivo le parti hanno concordato sulla necessità di attivarsi per continuare a promuovere forme di scambio tra le realtà scolastiche dei due territori, lavorando fin da subito per la risoluzione di alcune criticità legate alla mobilità e al trasporto degli studenti. L’incontro di sabato è stata anche l’occasione per rilanciare, ancora una volta, l’azione dell’osservatorio sul lavoro frontaliero. Questione che coinvolge in maniera diretta alcuni lavoratori di Morciano e dei Comuni limitrofi e che era già stata oggetto di approfondimento lo scorso aprile in occasione dell’incontro del Comites con l’Unione dei Comuni della Valconca. L’ambasciatore Mercuri ha evidenziato in chiusura l’importanza di creare canali diretti di comunicazione tra le amministrazioni comunali che operano direttamente sul territorio e gli organismi consolari in un’ottica di reciproca collaborazione. L’incontro si è conclusione con delle reciproche donazioni. Il sindaco Ciotti è stato omaggiato dall’ambasciatore Mercuri con una spilla commemorativa degli alpini; mentre l’ambasciatore ha ricevuto in dono una cartella contenente le stampe realizzate dall’Accademia di Belle Arti di Urbino in occasione del restauro nel 2021 del Colpo d’Ala del maestro Arnaldo Pomodoro; stampe che saranno esposte nella sede dell’ambasciata.

121 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi