Test sierologici gratuiti agli studenti

🇮🇹🇮🇹 A Morciano test sierologici volontari e GRATUITI a TUTTI gli STUDENTI.
🏁 Si incomincia dalle superiori.
📣I test consentiranno di sensibilizzare gli studenti alla necessità del rispetto delle regole e terranno monitorato l’andamento del virus per provvedere, nel più breve tempo possibile, in caso di necessità.

⚠️Si tratta di una proposta che il comune di Morciano ha avanzato, a titolo sperimentale, all’ Istituto Superiore Gobetti avendo acquisito la disponibilità della Casa di Cura Montanari a COFINANZIARE l’intervento con il Comune di Morciano.

📌Lo scopo è quello di individuare, sin dall’origine, ogni possibilità di diffusione di un problema ancora all’ordine del giorno e che potenzialmente, potrebbe produrre problemi all’evolversi dell’anno scolastico ma anche mettere a repentaglio la salute di tutti coloro i quali vengono a contatto dei nostri giovani: per motivi familiari, di studio, di trasporto e di servizi in genere

👉La volontà del comune di Morciano, essendo un territorio il nostro particolarmente vocato all’ospitalità e alla istruzione, sono circa 1000 gli studenti che da ogni parte della provincia, dalle Marche e della Repubblica di San Marino, si rivolgono quotidianamente alle strutture scolastiche superiori morcianesi, è quella di rivolgersi a questa particolare fascia della popolazione affinché tramite test sierologici si possa verificare il grado di circolazione del virus ed eventualmente a seguito di tamponi, individuare i cosiddetti asintomatici.

✅Il progetto prevede che mensilmente, a partire da lunedì 1️⃣2️⃣ ottobre, almeno 100 ragazzi ogni mese (il 10/15% della popolazione scolastica), presi a campione sulla base della disponibilità espressa da loro stessi se maggiorenni ovvero dai loro genitori, possano recarsi, accompagnati dal personale della scuola, presso la locale e vicina Clinica Montanari al fine di effettuare il test sierologico cosidetto pungidito.

🏫 Sarà l’istituto scolastico ad acquisire le disponibilità degli studenti e dei loro genitori e organizzare il rapporto con la Casa di Cura.

📌La proposta avanzata dal comune si è ritenuta necessaria al fine di anticipare, per quanto possibile e stante l’urgenza, quanto da più parti si va discutendo, sia dal livello regionale che dal livello nazionale.

📌A seguito del consiglio di istituto del Gobetti, fissato per il prossimo 30 settembre, verrà sottoscritta la convenzione.

176 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi