Tasse e tributi

Approvato il bilancio di previsione 2019: solidarietà, cultura e lavori pubblici gli obiettivi per il prossimo anno

COMUNICATO STAMPA

APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2019

Solidarietà, cultura e lavori pubblici: gli obiettivi del prossimo anno

Morciano di Romagna, 7 dicembre 2018 – Conferma degli incentivi a favore delle fasce più deboli, introduzione di fasce ISEE per i servizi a domanda individuale, contenimento delle spese fisse della macchina comunale. Sono questi alcuni dei punti salienti contenuti nel bilancio di previsione per l’anno 2019, approvato nella giornata del 6 dicembre dal Consiglio comunale di Morciano di Romagna. La seduta si è aperta con l’insediamento del consigliere comunale Pierluigi Autunno (Morciano Futura) in sostituzione della dimissionaria Michela Morganti.

Tariffe a domanda individuale. La novità principale, rispetto agli anni scorsi, riguarda l’introduzione di quattro fasce ISEE per refezione scolastica e centri estivi e di tre fasce ISEE per l’asilo nido. L’obiettivo è quello di ridurre i costi offrendo un aiuto concreto alle famiglie maggiormente in difficoltà dal punto di vista economico, consentendo loro di accedere ai servizi educativi e scolastici fondamentali. L’iniziativa, condivisa con CGIL-CISL e UIL, consentirà una maggiore equità contributiva da parte delle famiglie sull’intero versante dei servizi offerti dal comune. Invariate le tariffe per l’edizione 2019 di San Gregorio con alcune riduzioni a favore degli hobbisti e dei commercianti in sede fissa.

Contenimento dei costi della macchina comunale. Anche nel 2019 la Giunta del sindaco Giorgio Ciotti intende portare avanti l’opera di efficientamento della macchina comunale e di contenimento dei costi fissi dell’ente con lo scopo di dirottare risparmi e maggiore risorse verso i servizi per la cittadinanza. A tal proposito è stata ridotta del 10% l’applicazione alla parte corrente del bilancio dei proventi da oneri di urbanizzazioni: questi risparmi  potranno quindi essere impiegati per attività a favore di manutenzione del territorio e verde pubblico. Limitata anche la spesa per il personale, non essendo state previste nuove assunzioni.

Pressione fiscale. Uno degli obiettivi primari dell’amministrazione è quello di non aggravare ulteriormente il carico fiscale sui cittadini morcianesi recuperando solo in alcuni casi il tasso programmato d’inflazione così come previsto dalle norme vigenti. L’addizionale IRPEF non subirà incrementi, mentre è stata riconfermata la soglia di esenzione a 13mila euro.

Lavori pubblici. Il Comune, a fronte delle ristrettezze di bilancio e dei tagli ai trasferimenti, intende dare priorità a progetti ed opere che potranno essere co – finanziate grazie a finanziamenti pubblici. Manutenzione delle strade, riqualificazione di piazze e aree urbane, impianti sportivi e verde pubblico sono le tipologie di intervento in cima all’agenda dell’amministrazione comunale.

Recupero dell’evasione. Proseguirà, anche nel 2019, l’attività di lotta all’evasione fiscale. A tal proposito, già nel 2018, il Comune ha disposto il potenziamento dell’ufficio Tributi con l’inserimento di una nuova unità di personale. L’attività svolta ha permesso il recupero di 50mila euro di imposte non versate.

Esenzioni e agevolazioni. Il Comune, in un’ottica di equità sociale e di sostegno alle fasce più deboli, ha stanziato un fondo di 18mila euro per aiutare le famiglie in condizione di bisogno a far fronte al pagamento della Tari (tassa sui rifiuti). Riconfermato anche il progetto ‘Diamoci una mano’ (sconti per mensa scolastica, trasporto, centri estivi, etc.)

Contributi per le imprese. L’amministrazione comunale metterà a disposizione degli esercenti (bar, ristoranti, etc.) 7.500 euro a fondo perduto per la realizzazione o l’adeguamento di dehors in base alle tipologie e ai materiali indicati dal regolamento comunale. In accordo con le associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti, CNA e Confartigianato si sperimenterà un regolamento per ridurre i costi di avvio alle aziende di nuova costituzione.

Sostegno all’associazionismo. Incrementati i fondi a sostegno delle associazioni locali per le attività da loro assicurate quali eventi, sostegno alle fragilità, giovani, sport e anziani. Contributi sono previsti su base progettuale al fine di sostenere particolari emergenze nel mondo dei giovani, della scuola, cultura, terza età.

Il 2019 vedrà forti investimenti in cultura, da un lato per migliorare gli spazi pubblici utilizzati, dall’altro per potenziare le proposte culturali e sociali già in essere e per confermare attività sperimentate nel corso del 2018 quali il percorso teatrale Blu Morciano (Teatro adulti) e il Nido di Formica (Teatro giovani).

Saldo Imu e Tasi anno 2018 – Informazioni e detrazioni

Si ricorda a tutti i contribuenti che il 16 dicembre è l’ultimo giorno utile per effettuare il pagamento del saldo 2018 IMU e TASI.

Informativa Imu e Tasi 2018

Dove rivolgersi per informazioni:
Ufficio Tributi – Residenza Municipale
piazza del popolo, 1
tel. 0541/851943- fax 0541/987581
tributi@comune.morcianodiromagna.rn.it

Orario d’apertura:
il martedì e il giovedì dalle ore 08.30 alle ore 13.00 e il pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00

Tassa sui rifiuti (Tari): agevolazioni e riduzioni (scadenza 30 settembre)

La Giunta comunale di Morciano ha approvato il bando per la riduzione del costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani per l’anno 2018 (Tari). Entro il 30 settembre le famiglie interessate potranno avanzare la richiesta di riduzione dei costi tramite l’apposito modulo, che andrà riconsegnato a partire dal 31 agosto ed entro i termini previsti dal bando all’ufficio Tributi del Comune di Morciano di Romagna. 

Scarica il modulo per richiedere le agevolazioni Tari

Di seguito i nuclei familiari aventi diritto:

a) risultino costituiti esclusivamente da anziani che abbiano compiuto alla data del 1° gennaio dell’anno di riferimento 65 anni di età. Nel nucleo familiare è ammessa la presenza di una badante o collaboratrice familiare convivente con regolare contratto di lavoro;
b) alla data del 1° gennaio dell’anno di riferimento vedano presenti tre o più figli a carico ovvero una situazione di handicap grave con una invalidità superiore al
66,66%;
c) alla data di scadenza del termine per presentare la domanda, vedano presenti soggetti che hanno perso il lavoro a seguito di licenziamento per giusta causa ovvero a seguito di scadenza di un precedente contratto a termine non rinnovato ovvero si trovano in cassa integrazione e siano regolarmente iscritti alle liste di collocamento;
d)
• Famiglie con un reddito I.S.E.E. fino a Euro 7.500;
• Famiglie con 3 o più componenti con un reddito esclusivamente da lavoro dipendente con I.S.E.E. fino a Euro 11.000;

Ai soggetti in possesso dei requisiti di cui ai punti a ), b ) e c ) vengono concesse le seguenti riduzioni della tassa sui rifiuti:

Fascia ISEE % di riduzione
Prima fascia ISEE da 12.500 a 17.500 € 30%
Seconda fascia ISEE da 7.500 a 12.499,99 €

50

50%
Terza fascia ISEE inferiore a 7.500€ 70%

Ai soggetti in possesso dei requisiti di cui al punto d ) : • Famiglie con un reddito I.S.E.E. fino a Euro 7.500; riduzione 10% • Famiglie con 3 o più componenti con un reddito esclusivamente da lavoro dipendente, I.S.E.E. fino a Euro 11.000; riduzione 20%;

Allegati

Imu e Tasi: il 18 giugno ultimo giorno per il pagamento dell’acconto

Si ricorda ai contribuenti che il 18 giugno 2018 è l’ultimo giorno utile per effettuare il pagamento dell’acconto 2018 di Imu e Tasi

Bando Imu e Tasi con agevolazioni

Regolamento per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP)

Approvato con atto C.C. n. 59 in data 22.12.2017

Allegati

Contabilità – Bilancio

Responsabile del servizio: Francesco Bendini

Email: bilancio@comune.morcianodiromagna.rn.it

Orari: Dal lunedì al venerdì: 8.30/12.30

Telefono: Tel. 0541 851941

 

Modulistica

 

 

Cos’è la IUC?

La Iuc (Imposta Unica Comunale) è stata istituita con la Legge 27 dicembre 2013, n.147 (Legge di Stabilità 2014). Secondo l’art. 1 comma 639: “Essa si basa su due presupposti impositivi, uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore e l’altro collegato all’erogazione e alla fruizione di servizi comunali. La IUC si compone dell’imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.

 

660 visite

torna all'inizio del contenuto

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi