avvisi

Bando per assunzione a tempo pieno e indeterminato di un istruttore direttivo contabile

📚Il comune di Morciano di Romagna bandisce un concorso per titoli ed esami per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di un istruttore direttivo contabile categoria D.

👉Domanda di partecipazione entro le ore 13.00 del 10 maggio.

✍️Prova scritta 19 maggio ore 15.00.

🎓È necessaria la laurea in economia commercio o equipollente.

ℹ️Il bando e il modulo di partecipazione sono scaricabili dalla presente pagina

Allegati

Alienazione di un appartamento di proprietà comunale sito in via Forlani 13/b – Nuova scadenza 07/06/2021

🏠 Alienazione di un appartamento di proprietà comunale sito in via Forlani 13/b – PROROGATO AL 07/06/2021

BANDO COMPLETO

📌 Oggetto dell’asta
Si tratta di un alloggio destinato a civile abitazione situato al primo piano in via Forlani 13/b più relativo garage al piano terra. L’alloggio misura 92,06 mq + 19mq di garage e non risulta attualmente occupato.

📌 Prezzo a base d’asta
153.784,71 €

La vendita si intende a corpo.
La vendita di cui sopra è fuori campo di applicazione dell’IVA, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4,
comma 4, del DPR n. 633/1972.

📌 Come si terrà la vendita
L’asta sarà tenuta ad unico incanto, con il metodo dell’offerta segreta in aumento, da confrontarsi
con il prezzo a base d’asta sopraindicato, secondo le modalità previste dagli articoli 73, primo
comma lett. c), e 76 del Regolamento sulla Contabilità Generale dello Stato, approvato con Regio
Decreto 23 maggio 1924, n. 827.

📌 Importo cauzionale
15.378,50 €

📌 Modalità di partecipazione

Le offerte dovranno pervenire o essere recapitate all’ufficio protocollo del comune di Morciano di
Romagna (dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:00) entro e non oltre le ore 13,00 del
giorno 07/06/2021 in busta chiusa, sigillata e controfirmata su tutti i lembi di chiusura recante, a
pena di esclusione, il nominativo ed il domicilio del mittente e la dicitura “NON APRIRE – OFFERTA
RELATIVA ALLA VENDITA DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA’ COMUNALE MEDIANTE ASTA
PUBBLICA”.
Si procederà all’esclusione automatica delle offerte pervenute oltre il detto termine, anche se
sostitutive o aggiuntive ad altra precedente offerta. A tale scopo, farà fede il timbro con data ed
ora apposti all’atto del ricevimento dal suddetto sportello del Comune Morciano di Romagna.
Il recapito in tempo utile del plico, a mezzo del servizio postale o a mezzo di altri soggetti, rimane
ad esclusivo rischio del mittente.
Nella busta chiusa, sigillata e controfirmata di cui sopra devono essere inseriti — a pena di
esclusione — due distinti plichi, anch’essi sigillati e controfirmati su tutti i lembi di chiusura, con le
seguenti diciture:

Plico n. 1: “Documentazione amministrativa” Allegato A_Dichiarazione sostitutiva
Plico n. 2: “Offerta economica” Allegato sub B-convertito

 

PLICO N. 1 – DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

Il plico n. 1 deve contenere il modulo “Dichiarazione sostitutiva” – allegato sub A) al presente
bando — sottoscritto per esteso dal concorrente al quale dovranno essere allegate, a pena di
esclusione:
 una fotocopia di un documento d’identità valido del sottoscrittore;
 comprova dell’avvenuta costituzione del deposito cauzionale, pari al 10% (dieci per cento)
dell’importo a base d’asta per ciascun lotto per il quale si propone offerta, e ciò a garanzia
della sottoscrizione del contratto in caso di aggiudicazione.
L’importo della cauzione è di:
15.378,50 €
La cauzione va costituita versando il relativo importo al seguente IBAN: Comune
di Morciano di Romagna – Servizio di Tesoreria: IT 80 V 03599 01800 000000139039
Nelle note dell’atto di pagamento dovrà essere indicata la seguente causale “deposito
cauzionale vendita beni immobili di proprietà Comune di Morciano di Romagna”.
Tale cauzione sarà restituita in caso di mancata aggiudicazione o di annullamento della
gara. In caso di aggiudicazione, la somma versata a titolo di cauzione provvisoria verrà
trattenuta a titolo di caparra confirmatoria. Sarà incamerata dal Comune a titolo di penale
laddove, nei termini stabiliti dal presente bando, l’aggiudicatario non si presentasse alla
sottoscrizione dell’atto di compravendita; ai concorrenti non aggiudicatari sarà restituita
entro trenta giorni dall’aggiudicazione. La cauzione versata non è fruttifera, né i
concorrenti potranno chiedere indennizzi di sorta;
 copia del presente bando sottoscritto in ogni foglio “PER ACCETTAZIONE” da parte
dell’offerente.
 Eventuale copia della procura di cui al punto 1.a.
Tale busta dovrà essere chiusa in modo sufficiente ad assicurare la segretezza, controfirmata sui
lembi di chiusura, nonché riportare la dicitura: “DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA”.

PLICO N. 2 – OFFERTA ECONOMICA
Il plico n. 2 deve contenere il modulo “Offerta economica” – allegato sub B) al presente bando –
con l’indicazione del prezzo offerto espresso in cifre e in lettere e sottoscritto per esteso
dall’offerente e redatto in lingua italiana.
In caso di discordanza tra indicazione in cifre e in lettere, si applicherà il prezzo più vantaggioso
per l’Amministrazione. Le offerte non potranno essere in diminuzione ma almeno pari a quello
dell’avviso d’asta
Tale busta dovrà essere chiusa in modo sufficiente ad assicurare la segretezza dell’offerta,
controfirmata sui lembi di chiusura, nonché riportare la dicitura: “OFFERTA ECONOMICA”.

L’apertura dei plichi si terrà in forma pubblica presso il Palazzo Comunale – Sala di Giunta alle ore
15,00 del giorno 08/06/2021, anche se nessuno dei rappresentanti dei concorrenti risultasse
presente.
Si procederà:
– all’apertura delle buste contenenti gli ulteriori 2 plichi;
– all’apertura del plico n. 1;
– all’esame del contenuto dello stesso;
– alla lettura dell’esito dell’esame, che potrà dar luogo all’ammissione, all’ammissione con riserva o
alla non ammissione alla fase successiva;
– all’apertura del plico n. 2 contenente l’offerta economica dei soli concorrenti ammessi.
La Commissione di gara si riserva, in ogni caso, di interrompere o di sospendere discrezionalmente
la gara per qualsiasi motivo, senza che i concorrenti possano avanzare pretesa od obiezione
alcuna.

2 Novembre 2020

Terrazzo

2 Novembre 2020

Esterno 1

2 Novembre 2020

Esterno 1

2 Novembre 2020

Interno2

2 Novembre 2020

Interno3

2 Novembre 2020

Interno4

2 Novembre 2020

Interno5

2 Novembre 2020

Interno6

2 Novembre 2020

Interno6

BANDO COMPLETO

Allegati

Bando contributi pagamento affitti 2021, prorogato al 09/04/2021

ATTENZIONE: Il bando è stato prorogato al 9 Aprile 2021

Il presente avviso è finalizzato alla concessione di contributi integrativi ai conduttori per il
pagamento dei canoni di locazione nel mercato privato ai sensi della D.G.R. E.R. 2031/2020.
Beneficiari
Sono ammessi al contributo:
1) nuclei famigliari aventi ISEE compreso tra € 0,00 e € 17.154,00;
2) nuclei famigliari aventi ISEE compreso tra € 0,00 e € 35.000,00 che hanno subito perdita
o diminuzione rilevante del reddito familiare causata dell’emergenza COVID-19.

Con riferimento esclusivamente al caso 2):

2.1) la perdita o diminuzione rilevante del reddito familiare è dovuta, a titolo esemplificativo
e non esaustivo, alle seguenti motivazioni:
– cessazione o mancato rinnovo del rapporto di lavoro subordinato o atipico (ad esclusione
delle risoluzioni consensuale o di quelle avvenute per raggiunti limiti di età);
– cassa integrazione, sospensione o consistente riduzione dell’orario di lavoro per almeno
30 gg.;
– cessazione, sospensione o riduzione di attività libero professionale o di impresa
registrata;
– lavoratori o lavoratrici stagionali senza contratti in essere ed in grado di documentare la
prestazione lavorativa nel 2019;
– malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare (anche dovute a cause
diverse dal Covid19).
Eventuali ulteriori o diverse motivazioni devono comunque essere chiaramente riconducibili
all’emergenza COVID-19.

2.2) Ai sensi di quanto previsto nel DM 12/08/2020, la riduzione del reddito familiare
valutato nel trimestre marzo, aprile, maggio 2020 deve essere superiore al 20% nei
confronti dei rispettivi tre mesi di marzo, aprile, maggio dell’anno 2019.
Il reddito familiare dei trimestri di cui sopra deve essere calcolato considerando:
– l’importo netto desunto dalle buste paga;
– il fatturato complessivo
La riduzione del reddito dovuta al Covid-19 deve essere debitamente documentata e
obbligatoriamente allegata.
Tenuto conto che la Regione Emilia Romagna si riserva, con apposita Circolare, di
individuare ulteriori criteri di riferimento ai quali riferire il calcolo del calo reddituale, si
specifica che gli stessi saranno automaticamente valevoli per il presente avviso.

2.3) Ai sensi di quanto previsto nel DM 12/08/2020, per l’accesso al contributo, è
necessario autocertificare che il nucleo famigliare non possiede liquidità sufficiente per fare
fronte al pagamento del canone di locazione e degli oneri accessori.

Altri requisiti per l’accesso
Sono ammessi al contributo i nuclei famigliari ISEE in possesso dei seguenti requisiti al
momento della presentazione della domanda:
A1) Cittadinanza italiana
oppure
A2) Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione europea
oppure
A3) Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che
siano muniti di permesso di soggiorno di durata di almeno 1 anno o permesso di soggiorno
UE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche;

B) Valore ISEE ordinario oppure corrente contenuto nell’attestazione emessa dall’Inps
nell’anno 2020 non superiore ad € 17.154,00 (graduatoria 1) oppure € 35.000,00
(graduatoria 2). Nel caso non sia disponibile il valore ISEE dell’anno 2021 è possibile fare
domanda con l’ISEE dell’anno 2020.

C1) Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo (con esclusione delle categorie
catastali A/1, A/8, A/9) redatto ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e
regolarmente registrato. In caso di contratto in corso di registrazione presso l’Agenzia delle
Entrate, sono ammessi a contributo i contratti con la relativa imposta pagata
oppure
C2) titolarità di un contratto di assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di
Cooperativa di abitazione con esclusione della clausola della proprietà differita. La
sussistenza delle predette condizioni deve essere certificata dal rappresentante legale
della Cooperativa assegnante;

Casi di esclusione dal contributo
Sono causa di esclusione dal contributo le seguenti condizioni del nucleo famigliare ISEE:
1) avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per
l’”emergenza abitativa” derivante dalle deliberazioni della Giunta regionale, n. 817/2012,
1709/2013, n. 1221/2015 e n. 2365/2019;
2) avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per la
“morosità incolpevole” di cui all’art. 6, comma 5, del D.L. 31/07/2013, n. 102 convertito con
Legge del 28/10/2013, n. 124;
3) essere assegnatario, limitatamente alle domande per la Graduatoria 1, al momento
della presentazione della domanda, di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica;
4) essere beneficiario, al momento della presentazione della domanda, del reddito di
cittadinanza o pensione di cittadinanza di cui al Decreto-Legge n. 4/2019 convertito con
modificazioni dalla legge n. 26/2019;
Presentazione della domanda
I requisiti per l’accesso e la situazione economica del nucleo familiare sono comprovati con
autocertificazione.
La domanda può essere presentata da un componente il nucleo ISEE maggiorenne, anche
non intestatario del contratto di locazione, purché residente o avente dimora nel medesimo
alloggio oggetto del contratto di locazione stesso.
È ammessa la presentazione di una sola domanda per nucleo familiare. Nel caso di più
contratti stipulati nel corso dell’anno, può essere presentata una sola domanda.
Nel caso di una medesima unità immobiliare utilizzata da più nuclei famigliari, ciascun
nucleo ISEE può presentare domanda di contributo separatamente per la propria porzione
di alloggio o per la propria quota di canone.
E’ possibile presentare domanda solo per una delle due graduatorie di cui al paragrafo
Formazione della Graduatoria.

Formazione della Graduatoria
Le domande ammesse, saranno collocate in due graduatorie distrettuali distinte
comprendenti:
1) nuclei famigliari con ISEE tra € 0,00 e € 17.154,00;
2) nuclei famigliari con ISEE tra € 0,00 e € 35.000,00 con calo di reddito a causa del
Covid19.
All’interno delle due graduatorie, le domande saranno collocate in ordine decrescente di
incidenza del canone sul valore ISEE.
In caso di incidenza uguale (approssimata alla seconda cifra decimale), ha la precedenza
la domanda con valore ISEE più basso.
In caso di domande con medesimo valore ISEE (compreso il caso di domande con valore
ISEE 0,00), ha la precedenza la domanda con il canone di locazione di importo più alto.

La domanda per l’ammissione potrà essere consegnata a partire dal giorno 25 gennaio
2021 con scadenza il giorno 9 Aprile 2021 compilata unicamente sui moduli
scaricabili sul sito del Comune di Morciano di Romagna o in distribuzione presso l’Ufficio
Protocollo nelle seguenti modalità:
1) consegna a mano presso l’ufficio protocollo del Comune di Morciano di
Romagna in Piazza del Popolo, 1 (dal lunedi al venerdi dalle ore 10,00 alle ore
13,00);
2) Posta Elettronica Certificata all’indirizzo:
protocollo@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

3) Mail all’indirizzo: protocollo@morciano.it

Ulteriore canale per la presentazione delle domande – Piattaforma regionale
La Regione Emilia Romagna predisporrà una piattaforma regionale per la presentazione
delle domande che verrà resa disponibile online.
Alla piattaforma si potrà accedere solo tramite SPID.
L’utente compilerà una domanda compilando i dati richiesti. Dovrà inoltre allegare gli altri
documenti necessari (ISEE ed eventualmente documenti per il riconoscimento del calo del
reddito).
Contributo
Alle graduatorie saranno destinate le seguenti risorse complessive:
Graduatoria 1) – 40% delle risorse disponibili per il Distretto;
Graduatoria 2) – 60% delle risorse disponibili per il Distretto.
L’assegnazione del contributo avverrà scorrendo le due graduatorie, fino ad esaurimento
della quota di fondi disponibili.

Allegati

12 marzo, Fiera di San Gregorio, in un video semiserio se ne ripercorrono le tradizioni

🇮🇹🇮🇹🇮🇹 Morciano di Romagna 12 marzo, Antica Fiera di San Gregorio.
🤸🤸‍♀️🤸‍♂️In un video semiserio pubblichiamo immagini, storie, persone che hanno fatto della Fiera di San Gregorio la settimana più attesa della primavera.
📹📼🎥 Il video, che andrà in onda su Icaro TV nella giornata odierna e in quelle successive, in termini scherzosi, ma anche umani e storici, all’insegna di immagini storiche, ripercorre quanto oggi Morciano avrebbe normalmente vissuto.
Buona visione ❤️

Da oggi 8 marzo e sino al 21 marzo Romagna in zona rossa: il testo integrale della ordinanza

Si riporta il comunicato della Regione Emilia Romagna:

Bologna – Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha firmato l’ordinanza che istituisce la zona rossa per i comuni della Ausl Romagna, e cioè tutti quelli delle province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini, territori già ora in arancione scuro fatta eccezione per il Forlivese, anch’esso in rosso da lunedì. Come preannunciato, infatti, l’ordinanza sarà in vigore da lunedì 8 marzo a domenica 21 marzo.

Il provvedimento viene adottato per fermare la diffusione dei contagi, che continua ad aumentare a causa delle nuove varianti, anche fra giovani e giovanissimi, e per proteggere la rete ospedaliera, dove sono in costante crescita i ricoveri sia nei reparti Covid che nelle terapie intensive. Sulla base dei dati e delle indicazioni della Ausl Romagna e informati i sindaci.

Negli ultimi 14 giorni, nel territorio di competenza dell’azienda sanitaria si è avuta una incidenza di 832 casi di positività ogni 100mila abitanti. Quanto ai ricoveri, 486 nei reparti Covid mentre le terapie intensive risultano occupate al 38%, al di sopra della soglia limite del 30%.

“La decisione di andare alla zona rossa e di chiudere le scuole è stata condivisa con i sindaci della Romagna, suffragata dai dati di aggravamento epidemiologico su tutto il territorio romagnolo- afferma l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini-. E non può che essere così, visti i dati che caratterizzano la curva pandemica in Romagna, compreso Forlì. Basti pensare che nelle ultime due settimane Forlì ha avuto una incidenza di 677 casi per centomila residenti – quando la zona rossa è prevista da 500 casi per centomila in su- più alta rispetto ai distretti di Lugo e di Ravenna ed in crescita costante. Anche la situazione ospedaliera è preoccupante, con 87 ricoverati per Covid ordinari (più 11 rispetto a ieri) e 6 in terapia intensiva al Morgagni Pierantoni, quindi con percentuali di riempimento che rischiano di mettere in grave difficoltà il presidio. Infine, sulla scuola si è registrato un aumento dei casi del 90 per cento in Romagna.  Prima ci si rende conto della gravità della situazione- conclude-, prima se ne esce, non c’è altra via”.

Le principali restrizioni che verranno introdotte con la zona rossa, in aggiunta a quelle previste in arancione scuro – a partire dagli spostamenti,  vietati sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi a eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, di salute o situazioni di necessità (come fare la spesa o l’acquisto di beni e servizi essenziali) – riguardano la chiusura di nidi e materne, la didattica a distanza al 100% per tutte le scuole dalle elementari e l’Università, lo stop alle attività commerciali ad eccezione di quelle essenziali come farmacie, parafarmacie, negozi di vendita di alimentari, edicole e altre specifiche categorie.

Allegati

Nuovi servizi digitali. LINKmate, lo sportello telematico dell’ufficio tributi. Anche da App smartphone.

L’ufficio tributi a portata di click:

https://linkmatesec.servizienti.it/LinkmateSec/?c=F715

 

L’amministrazione comunale mette a disposizione dei cittadini LINKmate, lo sportello telematico con cui il contribuente stesso può svolgere in autonomia la maggior parte delle pratiche che abitualmente si effettuano allo sportello, senza recarsi fisicamente presso l’ufficio tributi.

Alcune delle funzionalità di LINKmate:

Consultazione della situazione anagrafica
Consultazione della propria posizione tributaria conosciuta dal Comune
Consultazione dei dati del catasto relativi ai propri immobili
Calcolo del dovuto (nuova IMU, vecchia IMU+TASI dove pertinente) con produzione dell’F24 compilato con tutti i dati
Compilazione guidata delle dichiarazioni IMU-TASI-TARI
Interazione diretta con il Comune tramite la “bacheca messaggi”
Consultazione di dichiarazioni inviate (IMU-TASI-TARI), inviti al pagamento ed altri documenti
Modalità di ricezione documenti generici ed inviti TARI (via posta ordinaria o e-mail)
Pagamento online dei tributi locali tramite pagoPA
Accesso tramite SPID

Come faccio ad accedere a LINKmate?
Il contribuente può accedere a LINKmate con tre modalità:
1. Registrazione con codice fiscale e password
2. Dati di un versamento
3. SPID

Registrazione con codice fiscale e password
Dalla homepage di LINKmate, basta cliccare su “registrati”, compilare i campi e seguire le istruzioni della pagina per ricevere una password da utilizzare insieme al proprio codice fiscale per effettuare l’accesso
Dati di un versamento
Avendo a disposizione un versamento effettuato a favore del Comune, si possono inserire Codice Fiscale, data ed importo di tale versamento: le tre informazioni incrociate daranno libero accesso al proprio profilo su LINKmate
SPID
Gli utenti già in possesso di credenziali del Sistema Pubblico di Identità digitale, possono accedere seguendo l’iter specifico del proprio gestore di Identità digitale

Alla seguente pagina le informazioni per scaricare la app per telefonino.

https://www.advancedsystems.it/asweb/index.php?option=com_k2&view=item&layout=item&id=450&Itemid=261

Servizio civile – Disponibile 1 posto per volontari presso la biblioteca ‘G. Mariotti’, 4 presso IC Valle del Conca

Pubblicato il Bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all’estero.
Il termine per la presentazione della candidatura è il 15 febbraio alle ore 14:00.

Presso il Comune di Morciano di Romagna è disponibile un posto presso la Biblioteca Mariotti (progetto Biblioteche fra passato, presente e futuro).

Presso Istituto Valle del Conca numero quattro posti.

Sul sito https://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/ sono disponibili tutte le informazioni sul Servizio Civile, sui progetti e la guida per la compilazione della domanda online.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE E SELEZIONE
Per partecipare alla selezione, come previsto dall’art. 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, è richiesto al giovane il possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
– aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
– non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.
Non possono presentare domanda i giovani che:
– appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
– abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale prima della scadenza prevista;
– intrattengano, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro/di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

Possono presentare domanda di Servizio civile i giovani che, fermo restando il possesso dei requisiti di cui sopra:
– nel corso del 2020, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, abbiano interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in cui erano impegnati è stato definitivamente interrotto dall’ente;
– abbiano interrotto il Servizio civile a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure a causa di chiusura del progetto o della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti i casi, il periodo del sevizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
– abbiano interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
abbiano già svolto il Servizio civile nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace o abbiano già svolto il Servizio Civile Regionale.

Possono inoltre presentare domanda di Servizio le operatrici volontarie ammesse al Servizio civile in occasione di precedenti selezioni e successivamente poste in astensione per gravidanza e maternità, che non hanno completato i sei mesi di servizio, al netto del periodo di astensione, purché in possesso dei requisiti di cui al presente articolo.

Infine, in deroga a quanto previsto all’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, possono presentare domanda anche i giovani che, alla data della presentazione della stessa, abbiano compiuto il ventottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età, a condizione che abbiano interrotto lo svolgimento del servizio civile nell’anno 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma DOL all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove è possibile scegliere il progetto per il quale avanzare la candidatura, entro e non oltre le ore 14:00 del 15 febbraio 2021.
Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema:
– i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID di livello di sicurezza 2;
– i cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile universale. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti.
Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta, entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 15 febbraio 2021. Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione.
Gli aspiranti volontari sono tenuti ad informarsi su modalità, tempi e luoghi di selezione presso l’ente che realizza il progetto prescelto.

CRITERI E MODALITÀ DI SELEZIONE DEI VOLONTARI
In seguito alla presentazione della domanda, i candidati dovranno sostenere un colloquio di selezione, effettuato dall’Ente che realizza il progetto. Almeno 10 giorni prima dell’avvio delle procedure selettive, l’Ente pubblica sul proprio sito internet il calendario di convocazione ai colloqui. La pubblicazione del calendario ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenta al colloquio nel giorno stabilito senza giustificato motivo è escluso dalla selezione per non aver completato la procedura.
I candidati si attengono alle indicazioni fornite dall’Ente medesimo in ordine ai tempi, ai luoghi e alle modalità delle procedure selettive, che in ogni caso sono effettuate in lingua italiana.
L’ente applica la procedura selettiva ai criteri verificati e approvati in sede di accreditamento.

Per ulteriori informazioni sui progetti e i posti disponibili presso il Comune di Morciano di Romagna e l’istituto scolastico Valle del Conca contattare i singoli enti.

 

Contributo affitti 2021

Il presente avviso è finalizzato alla concessione di contributi integrativi ai conduttori per il
pagamento dei canoni di locazione nel mercato privato ai sensi della D.G.R. E.R. 2031/2020.
Beneficiari
Sono ammessi al contributo:
1) nuclei famigliari aventi ISEE compreso tra € 0,00 e € 17.154,00;
2) nuclei famigliari aventi ISEE compreso tra € 0,00 e € 35.000,00 che hanno subito perdita
o diminuzione rilevante del reddito familiare causata dell’emergenza COVID-19.

Con riferimento esclusivamente al caso 2):

2.1) la perdita o diminuzione rilevante del reddito familiare è dovuta, a titolo esemplificativo
e non esaustivo, alle seguenti motivazioni:
– cessazione o mancato rinnovo del rapporto di lavoro subordinato o atipico (ad esclusione
delle risoluzioni consensuale o di quelle avvenute per raggiunti limiti di età);
– cassa integrazione, sospensione o consistente riduzione dell’orario di lavoro per almeno
30 gg.;
– cessazione, sospensione o riduzione di attività libero professionale o di impresa
registrata;
– lavoratori o lavoratrici stagionali senza contratti in essere ed in grado di documentare la
prestazione lavorativa nel 2019;
– malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare (anche dovute a cause
diverse dal Covid19).
Eventuali ulteriori o diverse motivazioni devono comunque essere chiaramente riconducibili
all’emergenza COVID-19.

2.2) Ai sensi di quanto previsto nel DM 12/08/2020, la riduzione del reddito familiare
valutato nel trimestre marzo, aprile, maggio 2020 deve essere superiore al 20% nei
confronti dei rispettivi tre mesi di marzo, aprile, maggio dell’anno 2019.
Il reddito familiare dei trimestri di cui sopra deve essere calcolato considerando:
– l’importo netto desunto dalle buste paga;
– il fatturato complessivo
La riduzione del reddito dovuta al Covid-19 deve essere debitamente documentata e
obbligatoriamente allegata.
Tenuto conto che la Regione Emilia Romagna si riserva, con apposita Circolare, di
individuare ulteriori criteri di riferimento ai quali riferire il calcolo del calo reddituale, si
specifica che gli stessi saranno automaticamente valevoli per il presente avviso.

2.3) Ai sensi di quanto previsto nel DM 12/08/2020, per l’accesso al contributo, è
necessario autocertificare che il nucleo famigliare non possiede liquidità sufficiente per fare
fronte al pagamento del canone di locazione e degli oneri accessori.

Altri requisiti per l’accesso
Sono ammessi al contributo i nuclei famigliari ISEE in possesso dei seguenti requisiti al
momento della presentazione della domanda:
A1) Cittadinanza italiana
oppure
A2) Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione europea
oppure
A3) Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che
siano muniti di permesso di soggiorno di durata di almeno 1 anno o permesso di soggiorno
UE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche;

B) Valore ISEE ordinario oppure corrente contenuto nell’attestazione emessa dall’Inps
nell’anno 2020 non superiore ad € 17.154,00 (graduatoria 1) oppure € 35.000,00
(graduatoria 2). Nel caso non sia disponibile il valore ISEE dell’anno 2021 è possibile fare
domanda con l’ISEE dell’anno 2020.

C1) Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo (con esclusione delle categorie
catastali A/1, A/8, A/9) redatto ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e
regolarmente registrato. In caso di contratto in corso di registrazione presso l’Agenzia delle
Entrate, sono ammessi a contributo i contratti con la relativa imposta pagata
oppure
C2) titolarità di un contratto di assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di
Cooperativa di abitazione con esclusione della clausola della proprietà differita. La
sussistenza delle predette condizioni deve essere certificata dal rappresentante legale
della Cooperativa assegnante;

Casi di esclusione dal contributo
Sono causa di esclusione dal contributo le seguenti condizioni del nucleo famigliare ISEE:
1) avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per
l’”emergenza abitativa” derivante dalle deliberazioni della Giunta regionale, n. 817/2012,
1709/2013, n. 1221/2015 e n. 2365/2019;
2) avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per la
“morosità incolpevole” di cui all’art. 6, comma 5, del D.L. 31/07/2013, n. 102 convertito con
Legge del 28/10/2013, n. 124;
3) essere assegnatario, limitatamente alle domande per la Graduatoria 1, al momento
della presentazione della domanda, di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica;
4) essere beneficiario, al momento della presentazione della domanda, del reddito di
cittadinanza o pensione di cittadinanza di cui al Decreto-Legge n. 4/2019 convertito con
modificazioni dalla legge n. 26/2019;
Presentazione della domanda
I requisiti per l’accesso e la situazione economica del nucleo familiare sono comprovati con
autocertificazione.
La domanda può essere presentata da un componente il nucleo ISEE maggiorenne, anche
non intestatario del contratto di locazione, purché residente o avente dimora nel medesimo
alloggio oggetto del contratto di locazione stesso.
È ammessa la presentazione di una sola domanda per nucleo familiare. Nel caso di più
contratti stipulati nel corso dell’anno, può essere presentata una sola domanda.
Nel caso di una medesima unità immobiliare utilizzata da più nuclei famigliari, ciascun
nucleo ISEE può presentare domanda di contributo separatamente per la propria porzione
di alloggio o per la propria quota di canone.
E’ possibile presentare domanda solo per una delle due graduatorie di cui al paragrafo
Formazione della Graduatoria.

Formazione della Graduatoria
Le domande ammesse, saranno collocate in due graduatorie distrettuali distinte
comprendenti:
1) nuclei famigliari con ISEE tra € 0,00 e € 17.154,00;
2) nuclei famigliari con ISEE tra € 0,00 e € 35.000,00 con calo di reddito a causa del
Covid19.
All’interno delle due graduatorie, le domande saranno collocate in ordine decrescente di
incidenza del canone sul valore ISEE.
In caso di incidenza uguale (approssimata alla seconda cifra decimale), ha la precedenza
la domanda con valore ISEE più basso.
In caso di domande con medesimo valore ISEE (compreso il caso di domande con valore
ISEE 0,00), ha la precedenza la domanda con il canone di locazione di importo più alto.

La domanda per l’ammissione potrà essere consegnata a partire dal giorno 25 gennaio
2021 con scadenza il giorno 26 febbraio 2021 compilata unicamente sui moduli
scaricabili sul sito del Comune di Morciano di Romagna o in distribuzione presso l’Ufficio
Protocollo nelle seguenti modalità:
1) consegna a mano presso l’ufficio protocollo del Comune di Morciano di
Romagna in Piazza del Popolo, 1 (dal lunedi al venerdi dalle ore 10,00 alle ore
13,00);
2) Posta Elettronica Certificata all’indirizzo:
protocollo@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

3) Mail all’indirizzo: protocollo@morciano.it

Ulteriore canale per la presentazione delle domande – Piattaforma regionale
La Regione Emilia Romagna predisporrà una piattaforma regionale per la presentazione
delle domande che verrà resa disponibile online.
Alla piattaforma si potrà accedere solo tramite SPID.
L’utente compilerà una domanda compilando i dati richiesti. Dovrà inoltre allegare gli altri
documenti necessari (ISEE ed eventualmente documenti per il riconoscimento del calo del
reddito).
Contributo
Alle graduatorie saranno destinate le seguenti risorse complessive:
Graduatoria 1) – 40% delle risorse disponibili per il Distretto;
Graduatoria 2) – 60% delle risorse disponibili per il Distretto.
L’assegnazione del contributo avverrà scorrendo le due graduatorie, fino ad esaurimento
della quota di fondi disponibili.

Allegati

Convocazione Consiglio comunale 28.1.2021 ore 18.30

Convocato il consiglio comunale in presenza per il giorno 28.1.2021 alle ore 18.30

La seduta sarò trasmessa in streaming al seguente link:

https://mixlr.com/comune-morciano-di-romagna

***************************************************

ORDINE DEL GIORNO:

  1. ESPLETAMENTO FORMALITA’ PREVISTE DAL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE – NOMINA SCRUTATORI.
  2. EVENTUALI COMUNICAZIONI DEL SINDACO.
  3. VARIAZIONE AL PIANO TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI
  4. VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021-2022-2023
  5. RECEPIMENTO OSEERVAZIONI PER L’INSTALLAZIONE, IL MONITORAGGIO, IL CONTROLLO E LA RAZIONALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE CELLULARE

Antica Fiera di San Gregorio 2021 (7-14 marzo) – (aggiornamento: 15.1.2021)

15.1.2021 Avviso agli operatori economici.

Visto il DPCM in data 14.01.2021 il quale dispone il DIVIETO di effettuare sagre, manifestazioni fieristiche, eventi, ecc. allo stato attuale NON E’ POSSIBILE confermare l’edizione 2021 della Fiera di San Gregorio.

Sentita la prefettura di Rimini sarà comunicato formalmente quanto deciso dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza della Provincia di Rimini.

30.12.2020 Antica Fiera di San Gregorio 2021 – Tariffe

TARIFFE E CONTRIBUZIONI PER L’ANNO 2021 – Approvate con deliberazione G.C. 178 del 19/11/2020

(Ridotte del 10% rispetto a quelle in vigore sino al 2020)

Antica Fiera di San Gregorio 2021 – Disposizioni generali e modulo di pre – adesione (scadenza 15 gennaio 2021)

In data 29 Dicembre 2020, si è svolto un primo colloquio preliminare tra la Prefettura di Rimini e il Comune di Morciano di Romagna relativamente all’organizzazione dell’Antica Fiera di San Gregorio (7-14 marzo 2021). E’ emerso che, al momento, stante un quadro epidemiologico in continua evoluzione e soggetto a rapidi mutamenti, non è possibile prevedere con precisione lo scenario che andrà configurandosi nelle prossime settimane in particolar modo da un punto di vista socio – sanitario.

Comune di Morciano di Romagna e Prefettura, nel compiere le opportune valutazioni; hanno tenuto conto del fatto che con Delibera del 7 ottobre 2020 il Consiglio dei Ministri ha prorogato lo stato di emergenza connesso alla pandemia da Coronavirus fino al 31 Gennaio 2021 e del fatto che nelle prossime settimane potranno essere emanate ordinanze e nuove disposizioni a livello nazionale e regionale che andranno a modificare gli atti attualmente in vigore; tutto ciò considerato non è possibile alla data attuale (30 dicembre 2020) confermare lo svolgimento dell’edizione 2021 dell’Antica Fiera di San Gregorio.

Lo svolgimento della manifestazione (in toto o in maniera parziale) sarà pertanto subordinato al parere che verrà espresso dagli organi tecnici e istituzionali competenti (Prefettura di Rimini, Ausl Romagna, Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, Commissione pubblico spettacolo) successivamente alla data del 15 gennaio 2021.

Il Comune di Morciano di Romagna, in attesa di ulteriori sviluppi, ha deciso nel frattempo di attivarsi, predisponendo tutti gli atti preliminari necessari all’effettivo svolgimento della Fiera, che saranno comunque vincolati all’evolversi del quadro epidemiologico e alle decisioni che verranno assunte dagli organi sovraordinati.

In particolar modo il Comune intende acquisire le manifestazioni di interesse degli operatori economici (ambulanti, frontisti, espositori piante e fiori, espositori macchine industriali, autoveicoli, macchine e attrezzature agricole, Luna Park ed osterie temporanee) che saranno utilizzate per predisporre un apposito piano di riorganizzazione dell’evento fieristico, che tenga conto in particolar modo dei nuovi aspetti legati a distanziamento, igienizzazione, sanificazione, sicurezza, gestione delle fasi di afflusso e deflusso.

A tal proposito è stato disposto un apposito modulo di PRE – ADESIONE riservato agli operatori economici che andrà compilato esclusivamente in forma telematica entro e non oltre la data del 15 gennaio 2021 ore 12.00

Compila il modulo di pre – adesione online

Si precisa che:

  • La compilazione del modulo di pre – adesione non rappresenta domanda di partecipazione

  • Il modulo di pre – adesione va compilato esclusivamente online cliccando sul link sopra riportato

  • Non saranno ammesse – in questa fase – domande di partecipazione alla Fiera di San Gregorio presentate in forma cartacea o in qualsiasi altra modalità

  • In questa fase non è richiesto all’operatore il pagamento di oneri, imposte e tasse né il versamento di depositi cauzionali

  • In questa fase l’operatore non dovrà presentare alcun tipo di documentazione integrativa (quali Scia, dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, etc.)

  • La domanda di partecipazione potrà essere finalizzata in un secondo momento- attraverso la modulistica dedicata – in base alle decisioni che verranno assunte dagli organi sovraordinati

Ulteriori comunicazioni e informazioni saranno rese note attraverso questa pagina e attraverso i canali di comunicazione del Comune di Morciano di Romagna nei prossimi giorni. 

 

1.750 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi