avvisi

Contributi pagamento affitti 2021

Il presente avviso è finalizzato alla concessione di contributi integrativi ai conduttori per il
pagamento dei canoni di locazione nel mercato privato ai sensi della D.G.R. E.R. 2031/2020.
Beneficiari
Sono ammessi al contributo:
1) nuclei famigliari aventi ISEE compreso tra € 0,00 e € 17.154,00;
2) nuclei famigliari aventi ISEE compreso tra € 0,00 e € 35.000,00 che hanno subito perdita
o diminuzione rilevante del reddito familiare causata dell’emergenza COVID-19.

Con riferimento esclusivamente al caso 2):

2.1) la perdita o diminuzione rilevante del reddito familiare è dovuta, a titolo esemplificativo
e non esaustivo, alle seguenti motivazioni:
– cessazione o mancato rinnovo del rapporto di lavoro subordinato o atipico (ad esclusione
delle risoluzioni consensuale o di quelle avvenute per raggiunti limiti di età);
– cassa integrazione, sospensione o consistente riduzione dell’orario di lavoro per almeno
30 gg.;
– cessazione, sospensione o riduzione di attività libero professionale o di impresa
registrata;
– lavoratori o lavoratrici stagionali senza contratti in essere ed in grado di documentare la
prestazione lavorativa nel 2019;
– malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare (anche dovute a cause
diverse dal Covid19).
Eventuali ulteriori o diverse motivazioni devono comunque essere chiaramente riconducibili
all’emergenza COVID-19.

2.2) Ai sensi di quanto previsto nel DM 12/08/2020, la riduzione del reddito familiare
valutato nel trimestre marzo, aprile, maggio 2020 deve essere superiore al 20% nei
confronti dei rispettivi tre mesi di marzo, aprile, maggio dell’anno 2019.
Il reddito familiare dei trimestri di cui sopra deve essere calcolato considerando:
– l’importo netto desunto dalle buste paga;
– il fatturato complessivo
La riduzione del reddito dovuta al Covid-19 deve essere debitamente documentata e
obbligatoriamente allegata.
Tenuto conto che la Regione Emilia Romagna si riserva, con apposita Circolare, di
individuare ulteriori criteri di riferimento ai quali riferire il calcolo del calo reddituale, si
specifica che gli stessi saranno automaticamente valevoli per il presente avviso.

2.3) Ai sensi di quanto previsto nel DM 12/08/2020, per l’accesso al contributo, è
necessario autocertificare che il nucleo famigliare non possiede liquidità sufficiente per fare
fronte al pagamento del canone di locazione e degli oneri accessori.

Altri requisiti per l’accesso
Sono ammessi al contributo i nuclei famigliari ISEE in possesso dei seguenti requisiti al
momento della presentazione della domanda:
A1) Cittadinanza italiana
oppure
A2) Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione europea
oppure
A3) Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che
siano muniti di permesso di soggiorno di durata di almeno 1 anno o permesso di soggiorno
UE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche;

B) Valore ISEE ordinario oppure corrente contenuto nell’attestazione emessa dall’Inps
nell’anno 2020 non superiore ad € 17.154,00 (graduatoria 1) oppure € 35.000,00
(graduatoria 2). Nel caso non sia disponibile il valore ISEE dell’anno 2021 è possibile fare
domanda con l’ISEE dell’anno 2020.

C1) Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo (con esclusione delle categorie
catastali A/1, A/8, A/9) redatto ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e
regolarmente registrato. In caso di contratto in corso di registrazione presso l’Agenzia delle
Entrate, sono ammessi a contributo i contratti con la relativa imposta pagata
oppure
C2) titolarità di un contratto di assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di
Cooperativa di abitazione con esclusione della clausola della proprietà differita. La
sussistenza delle predette condizioni deve essere certificata dal rappresentante legale
della Cooperativa assegnante;

Casi di esclusione dal contributo
Sono causa di esclusione dal contributo le seguenti condizioni del nucleo famigliare ISEE:
1) avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per
l’”emergenza abitativa” derivante dalle deliberazioni della Giunta regionale, n. 817/2012,
1709/2013, n. 1221/2015 e n. 2365/2019;
2) avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per la
“morosità incolpevole” di cui all’art. 6, comma 5, del D.L. 31/07/2013, n. 102 convertito con
Legge del 28/10/2013, n. 124;
3) essere assegnatario, limitatamente alle domande per la Graduatoria 1, al momento
della presentazione della domanda, di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica;
4) essere beneficiario, al momento della presentazione della domanda, del reddito di
cittadinanza o pensione di cittadinanza di cui al Decreto-Legge n. 4/2019 convertito con
modificazioni dalla legge n. 26/2019;
Presentazione della domanda
I requisiti per l’accesso e la situazione economica del nucleo familiare sono comprovati con
autocertificazione.
La domanda può essere presentata da un componente il nucleo ISEE maggiorenne, anche
non intestatario del contratto di locazione, purché residente o avente dimora nel medesimo
alloggio oggetto del contratto di locazione stesso.
È ammessa la presentazione di una sola domanda per nucleo familiare. Nel caso di più
contratti stipulati nel corso dell’anno, può essere presentata una sola domanda.
Nel caso di una medesima unità immobiliare utilizzata da più nuclei famigliari, ciascun
nucleo ISEE può presentare domanda di contributo separatamente per la propria porzione
di alloggio o per la propria quota di canone.
E’ possibile presentare domanda solo per una delle due graduatorie di cui al paragrafo
Formazione della Graduatoria.

Formazione della Graduatoria
Le domande ammesse, saranno collocate in due graduatorie distrettuali distinte
comprendenti:
1) nuclei famigliari con ISEE tra € 0,00 e € 17.154,00;
2) nuclei famigliari con ISEE tra € 0,00 e € 35.000,00 con calo di reddito a causa del
Covid19.
All’interno delle due graduatorie, le domande saranno collocate in ordine decrescente di
incidenza del canone sul valore ISEE.
In caso di incidenza uguale (approssimata alla seconda cifra decimale), ha la precedenza
la domanda con valore ISEE più basso.
In caso di domande con medesimo valore ISEE (compreso il caso di domande con valore
ISEE 0,00), ha la precedenza la domanda con il canone di locazione di importo più alto.

La domanda per l’ammissione potrà essere consegnata a partire dal giorno 25 gennaio
2021 con scadenza il giorno 26 febbraio 2021 compilata unicamente sui moduli
scaricabili sul sito del Comune di Morciano di Romagna o in distribuzione presso l’Ufficio
Protocollo nelle seguenti modalità:
1) consegna a mano presso l’ufficio protocollo del Comune di Morciano di
Romagna in Piazza del Popolo, 1 (dal lunedi al venerdi dalle ore 10,00 alle ore
13,00);
2) Posta Elettronica Certificata all’indirizzo:
protocollo@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

3) Mail all’indirizzo: protocollo@morciano.it

Ulteriore canale per la presentazione delle domande – Piattaforma regionale
La Regione Emilia Romagna predisporrà una piattaforma regionale per la presentazione
delle domande che verrà resa disponibile online.
Alla piattaforma si potrà accedere solo tramite SPID.
L’utente compilerà una domanda compilando i dati richiesti. Dovrà inoltre allegare gli altri
documenti necessari (ISEE ed eventualmente documenti per il riconoscimento del calo del
reddito).
Contributo
Alle graduatorie saranno destinate le seguenti risorse complessive:
Graduatoria 1) – 40% delle risorse disponibili per il Distretto;
Graduatoria 2) – 60% delle risorse disponibili per il Distretto.
L’assegnazione del contributo avverrà scorrendo le due graduatorie, fino ad esaurimento
della quota di fondi disponibili.

Allegati

Contributo affitti 2021

Il presente avviso è finalizzato alla concessione di contributi integrativi ai conduttori per il
pagamento dei canoni di locazione nel mercato privato ai sensi della D.G.R. E.R. 2031/2020.
Beneficiari
Sono ammessi al contributo:
1) nuclei famigliari aventi ISEE compreso tra € 0,00 e € 17.154,00;
2) nuclei famigliari aventi ISEE compreso tra € 0,00 e € 35.000,00 che hanno subito perdita
o diminuzione rilevante del reddito familiare causata dell’emergenza COVID-19.

Con riferimento esclusivamente al caso 2):

2.1) la perdita o diminuzione rilevante del reddito familiare è dovuta, a titolo esemplificativo
e non esaustivo, alle seguenti motivazioni:
– cessazione o mancato rinnovo del rapporto di lavoro subordinato o atipico (ad esclusione
delle risoluzioni consensuale o di quelle avvenute per raggiunti limiti di età);
– cassa integrazione, sospensione o consistente riduzione dell’orario di lavoro per almeno
30 gg.;
– cessazione, sospensione o riduzione di attività libero professionale o di impresa
registrata;
– lavoratori o lavoratrici stagionali senza contratti in essere ed in grado di documentare la
prestazione lavorativa nel 2019;
– malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare (anche dovute a cause
diverse dal Covid19).
Eventuali ulteriori o diverse motivazioni devono comunque essere chiaramente riconducibili
all’emergenza COVID-19.

2.2) Ai sensi di quanto previsto nel DM 12/08/2020, la riduzione del reddito familiare
valutato nel trimestre marzo, aprile, maggio 2020 deve essere superiore al 20% nei
confronti dei rispettivi tre mesi di marzo, aprile, maggio dell’anno 2019.
Il reddito familiare dei trimestri di cui sopra deve essere calcolato considerando:
– l’importo netto desunto dalle buste paga;
– il fatturato complessivo
La riduzione del reddito dovuta al Covid-19 deve essere debitamente documentata e
obbligatoriamente allegata.
Tenuto conto che la Regione Emilia Romagna si riserva, con apposita Circolare, di
individuare ulteriori criteri di riferimento ai quali riferire il calcolo del calo reddituale, si
specifica che gli stessi saranno automaticamente valevoli per il presente avviso.

2.3) Ai sensi di quanto previsto nel DM 12/08/2020, per l’accesso al contributo, è
necessario autocertificare che il nucleo famigliare non possiede liquidità sufficiente per fare
fronte al pagamento del canone di locazione e degli oneri accessori.

Altri requisiti per l’accesso
Sono ammessi al contributo i nuclei famigliari ISEE in possesso dei seguenti requisiti al
momento della presentazione della domanda:
A1) Cittadinanza italiana
oppure
A2) Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione europea
oppure
A3) Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che
siano muniti di permesso di soggiorno di durata di almeno 1 anno o permesso di soggiorno
UE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche;

B) Valore ISEE ordinario oppure corrente contenuto nell’attestazione emessa dall’Inps
nell’anno 2020 non superiore ad € 17.154,00 (graduatoria 1) oppure € 35.000,00
(graduatoria 2). Nel caso non sia disponibile il valore ISEE dell’anno 2021 è possibile fare
domanda con l’ISEE dell’anno 2020.

C1) Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo (con esclusione delle categorie
catastali A/1, A/8, A/9) redatto ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e
regolarmente registrato. In caso di contratto in corso di registrazione presso l’Agenzia delle
Entrate, sono ammessi a contributo i contratti con la relativa imposta pagata
oppure
C2) titolarità di un contratto di assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di
Cooperativa di abitazione con esclusione della clausola della proprietà differita. La
sussistenza delle predette condizioni deve essere certificata dal rappresentante legale
della Cooperativa assegnante;

Casi di esclusione dal contributo
Sono causa di esclusione dal contributo le seguenti condizioni del nucleo famigliare ISEE:
1) avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per
l’”emergenza abitativa” derivante dalle deliberazioni della Giunta regionale, n. 817/2012,
1709/2013, n. 1221/2015 e n. 2365/2019;
2) avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per la
“morosità incolpevole” di cui all’art. 6, comma 5, del D.L. 31/07/2013, n. 102 convertito con
Legge del 28/10/2013, n. 124;
3) essere assegnatario, limitatamente alle domande per la Graduatoria 1, al momento
della presentazione della domanda, di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica;
4) essere beneficiario, al momento della presentazione della domanda, del reddito di
cittadinanza o pensione di cittadinanza di cui al Decreto-Legge n. 4/2019 convertito con
modificazioni dalla legge n. 26/2019;
Presentazione della domanda
I requisiti per l’accesso e la situazione economica del nucleo familiare sono comprovati con
autocertificazione.
La domanda può essere presentata da un componente il nucleo ISEE maggiorenne, anche
non intestatario del contratto di locazione, purché residente o avente dimora nel medesimo
alloggio oggetto del contratto di locazione stesso.
È ammessa la presentazione di una sola domanda per nucleo familiare. Nel caso di più
contratti stipulati nel corso dell’anno, può essere presentata una sola domanda.
Nel caso di una medesima unità immobiliare utilizzata da più nuclei famigliari, ciascun
nucleo ISEE può presentare domanda di contributo separatamente per la propria porzione
di alloggio o per la propria quota di canone.
E’ possibile presentare domanda solo per una delle due graduatorie di cui al paragrafo
Formazione della Graduatoria.

Formazione della Graduatoria
Le domande ammesse, saranno collocate in due graduatorie distrettuali distinte
comprendenti:
1) nuclei famigliari con ISEE tra € 0,00 e € 17.154,00;
2) nuclei famigliari con ISEE tra € 0,00 e € 35.000,00 con calo di reddito a causa del
Covid19.
All’interno delle due graduatorie, le domande saranno collocate in ordine decrescente di
incidenza del canone sul valore ISEE.
In caso di incidenza uguale (approssimata alla seconda cifra decimale), ha la precedenza
la domanda con valore ISEE più basso.
In caso di domande con medesimo valore ISEE (compreso il caso di domande con valore
ISEE 0,00), ha la precedenza la domanda con il canone di locazione di importo più alto.

La domanda per l’ammissione potrà essere consegnata a partire dal giorno 25 gennaio
2021 con scadenza il giorno 26 febbraio 2021 compilata unicamente sui moduli
scaricabili sul sito del Comune di Morciano di Romagna o in distribuzione presso l’Ufficio
Protocollo nelle seguenti modalità:
1) consegna a mano presso l’ufficio protocollo del Comune di Morciano di
Romagna in Piazza del Popolo, 1 (dal lunedi al venerdi dalle ore 10,00 alle ore
13,00);
2) Posta Elettronica Certificata all’indirizzo:
protocollo@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

3) Mail all’indirizzo: protocollo@morciano.it

Ulteriore canale per la presentazione delle domande – Piattaforma regionale
La Regione Emilia Romagna predisporrà una piattaforma regionale per la presentazione
delle domande che verrà resa disponibile online.
Alla piattaforma si potrà accedere solo tramite SPID.
L’utente compilerà una domanda compilando i dati richiesti. Dovrà inoltre allegare gli altri
documenti necessari (ISEE ed eventualmente documenti per il riconoscimento del calo del
reddito).
Contributo
Alle graduatorie saranno destinate le seguenti risorse complessive:
Graduatoria 1) – 40% delle risorse disponibili per il Distretto;
Graduatoria 2) – 60% delle risorse disponibili per il Distretto.
L’assegnazione del contributo avverrà scorrendo le due graduatorie, fino ad esaurimento
della quota di fondi disponibili.

Allegati

Convocazione Consiglio comunale 28.1.2021 ore 18.30

Convocato il consiglio comunale in presenza per il giorno 28.1.2021 alle ore 18.30

La seduta sarò trasmessa in streaming al seguente link:

https://mixlr.com/comune-morciano-di-romagna

***************************************************

ORDINE DEL GIORNO:

  1. ESPLETAMENTO FORMALITA’ PREVISTE DAL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE – NOMINA SCRUTATORI.
  2. EVENTUALI COMUNICAZIONI DEL SINDACO.
  3. VARIAZIONE AL PIANO TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI
  4. VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021-2022-2023
  5. RECEPIMENTO OSEERVAZIONI PER L’INSTALLAZIONE, IL MONITORAGGIO, IL CONTROLLO E LA RAZIONALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE CELLULARE

Antica Fiera di San Gregorio 2021 (7-14 marzo) – (aggiornamento: 15.1.2021)

15.1.2021 Avviso agli operatori economici.

Visto il DPCM in data 14.01.2021 il quale dispone il DIVIETO di effettuare sagre, manifestazioni fieristiche, eventi, ecc. allo stato attuale NON E’ POSSIBILE confermare l’edizione 2021 della Fiera di San Gregorio.

Sentita la prefettura di Rimini sarà comunicato formalmente quanto deciso dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza della Provincia di Rimini.

30.12.2020 Antica Fiera di San Gregorio 2021 – Tariffe

TARIFFE E CONTRIBUZIONI PER L’ANNO 2021 – Approvate con deliberazione G.C. 178 del 19/11/2020

(Ridotte del 10% rispetto a quelle in vigore sino al 2020)

Antica Fiera di San Gregorio 2021 – Disposizioni generali e modulo di pre – adesione (scadenza 15 gennaio 2021)

In data 29 Dicembre 2020, si è svolto un primo colloquio preliminare tra la Prefettura di Rimini e il Comune di Morciano di Romagna relativamente all’organizzazione dell’Antica Fiera di San Gregorio (7-14 marzo 2021). E’ emerso che, al momento, stante un quadro epidemiologico in continua evoluzione e soggetto a rapidi mutamenti, non è possibile prevedere con precisione lo scenario che andrà configurandosi nelle prossime settimane in particolar modo da un punto di vista socio – sanitario.

Comune di Morciano di Romagna e Prefettura, nel compiere le opportune valutazioni; hanno tenuto conto del fatto che con Delibera del 7 ottobre 2020 il Consiglio dei Ministri ha prorogato lo stato di emergenza connesso alla pandemia da Coronavirus fino al 31 Gennaio 2021 e del fatto che nelle prossime settimane potranno essere emanate ordinanze e nuove disposizioni a livello nazionale e regionale che andranno a modificare gli atti attualmente in vigore; tutto ciò considerato non è possibile alla data attuale (30 dicembre 2020) confermare lo svolgimento dell’edizione 2021 dell’Antica Fiera di San Gregorio.

Lo svolgimento della manifestazione (in toto o in maniera parziale) sarà pertanto subordinato al parere che verrà espresso dagli organi tecnici e istituzionali competenti (Prefettura di Rimini, Ausl Romagna, Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, Commissione pubblico spettacolo) successivamente alla data del 15 gennaio 2021.

Il Comune di Morciano di Romagna, in attesa di ulteriori sviluppi, ha deciso nel frattempo di attivarsi, predisponendo tutti gli atti preliminari necessari all’effettivo svolgimento della Fiera, che saranno comunque vincolati all’evolversi del quadro epidemiologico e alle decisioni che verranno assunte dagli organi sovraordinati.

In particolar modo il Comune intende acquisire le manifestazioni di interesse degli operatori economici (ambulanti, frontisti, espositori piante e fiori, espositori macchine industriali, autoveicoli, macchine e attrezzature agricole, Luna Park ed osterie temporanee) che saranno utilizzate per predisporre un apposito piano di riorganizzazione dell’evento fieristico, che tenga conto in particolar modo dei nuovi aspetti legati a distanziamento, igienizzazione, sanificazione, sicurezza, gestione delle fasi di afflusso e deflusso.

A tal proposito è stato disposto un apposito modulo di PRE – ADESIONE riservato agli operatori economici che andrà compilato esclusivamente in forma telematica entro e non oltre la data del 15 gennaio 2021 ore 12.00

Compila il modulo di pre – adesione online

Si precisa che:

  • La compilazione del modulo di pre – adesione non rappresenta domanda di partecipazione

  • Il modulo di pre – adesione va compilato esclusivamente online cliccando sul link sopra riportato

  • Non saranno ammesse – in questa fase – domande di partecipazione alla Fiera di San Gregorio presentate in forma cartacea o in qualsiasi altra modalità

  • In questa fase non è richiesto all’operatore il pagamento di oneri, imposte e tasse né il versamento di depositi cauzionali

  • In questa fase l’operatore non dovrà presentare alcun tipo di documentazione integrativa (quali Scia, dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, etc.)

  • La domanda di partecipazione potrà essere finalizzata in un secondo momento- attraverso la modulistica dedicata – in base alle decisioni che verranno assunte dagli organi sovraordinati

Ulteriori comunicazioni e informazioni saranno rese note attraverso questa pagina e attraverso i canali di comunicazione del Comune di Morciano di Romagna nei prossimi giorni. 

 

Gruppo di volontari Protezione Civile: sempre aperte le iscrizioni

🟢 Inizia a prendere forma il nuovo Gruppo di volontari di Protezione Civile del Comune di Morciano di Romagna
👍 Positivo il bilancio della prima riunione costitutiva del Gruppo, che si è svolta nella giornata di lunedì 4 dicembre presso il municipio di Morciano
📌 Già una ventina le persone che hanno deciso di scendere in campo e di dare la propria disponibilità ad entrare a far parte della squadra
👉🏻 La prossima riunione si terrà a fine mese: in quell’occasione verranno individuate le figure di coordinatore, vice coordinatore e segretario e contestualmente verranno stabilite modalità e tempistiche per la formazione di base
✏️ Le iscrizioni al Gruppo di Protezione Civile sono sempre aperte. Per presentare domanda è sufficiente compilare l’apposito modulo online disponibile al seguente indirizzo

Compila il modulo online

Sul sito del Comune di Morciano sono inoltre disponibili ulteriori informazioni circa i requisiti necessari all’iscrizione

Ulteriori informazioni

Sportello unico edilizia, modalità presentazione informatica pratiche edilizie. Dal 1.1.2021

TRASMISSIONE DI ISTANZE E DOCUMENTAZIONE ONLINE

A partire dal 1° Gennaio 2021 professionisti e imprese che vorranno trasmettere istanze e documentazioni relative al S.U.E. (Sportello Unico per l’Edilizia) potranno farlo esclusivamente online attraverso una apposita procedura standardizzata basata su Pec e firma digitale.

 

Meno carta, più efficienza.

 

In linea con gli obiettivi perseguiti dalla Legge Regionale N. 15 del 2013 (“Semplificazione della disciplina edilizia”), il Comune di Morciano di Romagna intende promuovere un processo di progressiva digitializzazione di tutte le modalità di ricezione, gestione, archiviazione ed elaborazione di pratiche, elaborati e istanze per quanto concerne i settori dell’urbanistica e dell’edilizia privata, al fine di arrivare in maniera graduale all’eliminazione del cartaceo (con conseguenti vantaggi anche dal punto di vista ecologico) e quindi allo snellimento e ottimizzazione delle procedure.

 

Un processo che garantirà:

💸 Minori costi per professionisti ed imprese

🏃🏻‍♂️ Meno spostamenti

⏱️ Risparmio di tempo

🌳 Una scelta ecologica e a basso impatto ambientale

 

Che cosa sta facendo il Comune?

Il Comune di Morciano di Romagna ha avviato l’iter per potersi dotare di un sistema in grado di ricevere, gestire, archiviare e catalogare tutta l’attività di Sportello Unico Edilizia in modo digitalizzato e coerente con le direttive del Codice dell’Amministrazione Digitale e garantire lo sviluppo del progetto seguendo le direttive della Regione.

 

Nello specifico le finalità sono le seguenti:

📌 Attivare un sistema di backoffice in grado di interagire con i portali regionali e che acquisisca in modo dinamico tutti i dati necessaria alla predisposizione del procedimento lato backoffice

📌 Consentire e supportare il passaggio completo al digitale mediante l’eliminazione dei procedimenti cartacei

📌 Automatizzare le operazioni di gestione delle fasi di istruttoria (pareri, sospensioni, autorizzazioni) al fine di snellire l’attività dell’ufficio.

A tal proposito il Comune di Morciano di Romagna si è dotato del software SuapNET- Edilizia.

 

Che cosa devono fare professionisti e imprese- Linee guida per la presentazione delle pratiche edilizie digitali tramite posta certificata (P.E.C.)?

 

1. Trasmettere le pratiche solo via PEC.

Tutti i documenti riguardanti il S.U.E. dovranno essere firmati digitalmente e trasmessi via PEC all’indirizzo del Comune di Morciano di Romagna:

protocollo@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

 

2. Formato dei documenti

Tutti i documenti (incluse foto ed elaborati grafici) dovranno essere presenti nel formato Pdf/A.

Il formato PDF/A è uno standard internazionale pensato per l’archiviazione nel lungo periodo di documenti elettronici. Il formato garantisce che il documento sia visualizzabile sempre allo stesso modo, anche a distanza di tempo e con programmi software diversi.

 

La normativa prevede pertanto che tutti i documenti informatici siano salvati in formato Pdf/A che garantisce l’immodificabilità del files e la sua lettura nel tempo. Per generare documenti in formato pdf/A si possono usare diversi strumenti, alcuni dei quali a pagamento (es. acrobat professional), oppure strumenti open-source gratuiti scaricabili in rete.

 

3. La Firma digitale:

E’ un particolare tipo di firma elettronica qualificata basata su un sistema di chiavi asimmetriche a coppia, una pubblica e una privata, che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico o di un insieme di documenti informatici” (fonte: DPR 445/00 e ss.mm.ii.)

 

L’obbligo della firma digitale riguarda sia i tecnici professionisti abilitati che partecipano a vario titolo al progetto (progettista architettonico, Direttore dei Lavori, Geologo, Tecnico Abilitato in Acustica, ecc.) che i richiedenti il titolo abilitativo. I tecnici professionisti abilitati dovranno apporre la firma digitale ciascuno per le proprie competenze e dovrà essere apposta sui singoli documenti digitali prodotti (comunicazioni / istanze / attestazioni / relazioni / elaborati grafici), che dovranno essere trasformati in formato Pdf/A e poi firmati digitalmente prima di inviarli come allegati, tramite PEC.

 

Si ricorda che il tecnico progettista incaricato della presentazione dell’istanza/comunicazione deve obbligatoriamente firmare digitalmente tutti i documenti, anche se non di sua stretta competenza. In questo caso la firma digitale varrà per presa visione. Non è necessario apporre (scanerizzandolo) il timbro professionale sui documenti digitali.

 

4. Lo ZIP:

Zippare consiste nel comprimere uno o più files di grossa dimensione in un unico files di piccola-media dimensione per renderne più facile il trasferimento o per archiviarlo. Per “zippare” un insieme di documenti è sufficiente scaricare gratuitamente in rete programmi specifici come ad es. “Zip” o “WINZIP”. Attenzione: in commercio esistono altri programmi utili a “zippare” i files come ad esempio -WINRAR-. In caso di utilizzo di questi programmi si raccomanda di non cambiare poi l’estensione (in questo caso .rar) in .zip, ma lasciare l’estensione attribuita dal programma stesso, altrimenti non si riesce più a scompattare il file zippato.

 

5. Caratteristiche e specifiche dei file-documento allegati alla PEC:

 

Ogni file-documento deve contenere un solo documento o allegato e deve essere sempre firmato digitalmente dal tecnico progettista incaricato alla redazione del progetto architettonico.

 

Si ricorda che nelle Dichiarazioni Sostitutive di Atto di Notorietà è obbligo allegare al modello di dichiarazione la fotocopia del documento di riconoscimento (Carta di Identità, Patente di Guida in corso di validità) del dichiarante salvandolo come unico documento, al fine di limitare il numero di files prodotti. Si ricorda che vanno firmati digitalmente anche i files contenenti la scannerizzazione di documenti d’identità, certificati medici, copie atti notarili, ecc., in quanto “certificano” che quella documentazione è stata allegata dal tecnico progettista incaricato.

 

Un file privo di firma digitale NON COSTITUISCE documento informatico e pertanto non può essere acquisito agli atti della pratica edilizia.

 

6. Di seguito si riportano le specifiche in relazione al tipo di documento prodotto (testo, immagine, elaborato grafico).

 

L’imposta di Bollo:

L’imposta di bollo deve essere versata tramite il pagamento del modello F24.

Il versamento dei diritti di Segreteria / Contributo di Costruzione: il versamento dei diritti di segreteria/Oneri, quando dovuto, deve essere effettuato preventivamente all’inoltro della segnalazione/denuncia secondo le modalità indicate nella modulistica relativa alle singole istanze. La ricevuta di versamento andrà poi scannerizzata e salvata in pdf/A, firmata digitalmente ed allegata alla segnalazione/denuncia al momento del suo inoltro. Nei casi in cui la definizione della pratica necessitasse di N.O., pareri o autorizzazioni, i diritti di segreteria spettanti agli enti coinvolti nel procedimento andranno preventivamente versati secondo le modalità previste dai singoli enti. Le ricevute di avvenuto versamento, una volta scannerizzate, salvate in pdf/A e firmate digitalmente, dovranno essere allegate alle singole istanze di definizione di N.O./parere/Autorizzazione.

 

Foto:

Le fotografie andranno presentate secondo le seguenti modalità:

📌 formato: Pdf/A (non sono accettati file in formato .jpg o altro)

📌 risoluzione video o max 150 dpi, dimensione max 1280×1024 (formati maggiori comportano inutile spreco di memoria, lentezza di trasmissione dei dati e eccessiva occupazione di “spazio fisico” della memoria informatica).

📌 La documentazione fotografica, costituita dall’insieme delle singole immagini, dovrà essere dotata di una planimetria generale con indicazione dei punti di scatto opportunamente numerati come le singole immagini.

La documentazione fotografica dovrà essere corredata da attestazione a firma del progettista e del richiedente relativa alla esatta corrispondenza delle foto all’effettivo stato dei luoghi nell’attualità.

 

Attestazioni/certificazioni:

Le attestazioni e certificazioni andranno presentate secondo le seguenti modalità: formati accettati: Pdf/A

La fotocopia del documento di riconoscimento del dichiarante, quando necessaria al fine di sostituire l’autenticazione della firma da parte di un pubblico ufficiale, va allegata direttamente alla dichiarazione, salvando poi il documento come unico file .pdf/A.

 

Elaborati grafici:

Gli elaborati grafici andranno presentati secondo le seguenti modalità: formati accettati: Pdf/A

risoluzione: risoluzione video consigliata 150 dpi, dimensione grafica max A0 (1189 mm x 841 mm)

IMPORTANTE: Ogni files deve contenere un solo elaborato grafico

Si ricorda che il salvataggio del file grafico nel formato Pdf/A deve avvenire:

📌 senza modificarne la scala di rappresentazione, pertanto il documento dovrà comunque mantenere ledimensioni reali 1:1 ovvero la scala di rappresentazione scelta, garantendo la possibilità di essere misurato;

📌 impostando la stampa in Pdf/A in orizzontale, in modo da poter visualizzare immediatamente il file senza dover ruotare l’immagine a video.

 

7. Come comporre la documentazione digitale e attribuire il nome ai file da allegare alla PEC:

 

Una volta creati tutti i files-documento con i rispettivi programmi (editor, grafici, ecc.) occorre, come già ricordato, salvarli in formato pdf/A, al fine di garantire la loro non modificabilità.

 

Nelle trasmissioni successive al primo invio occorre sempre far riferimento al codice pratica che viene comunicato dall’amministrazione in sede di avvio di procedimento (ad es. PC/01/20). Si ribadisce che tutta la documentazione informatica (domande, comunicazioni, relazioni, foto, elaborati grafici, allegati, ecc.) deve essere predisposta e salvata in files formato pdf/A e firmata digitalmente dagli interessati.

 

8. Esempio di come compilare correttamente il messaggio PEC

OGGETTO: Esempio: ISTANZA SUE – Rossi Mario – PDC per costruzione fabbricato ad uso commerciale

 

CORPO DEL MESSAGGIO

Il corpo del messaggio dovrà contenere le seguenti informazioni

1. Informazioni anagrafiche del soggetto richiedente

2. Oggetto della comunicazione

3. Procura speciale – dati e dichiarazioni (solo in caso di delega)

4. Estremi del soggetto richiedente

5. Domicilio elettronico (Posta Elettronica Certificata) del soggetto richiedente o del tecnico progettista

incaricato dove notificare le ricevute previste dalla procedura amministrativa

6. Elenco dei documenti informatici allegati

Si potrà quindi procedere allegando i documenti in formato PDF/a e inviando il messaggio.

 

Per ulteriori informazioni o per chiarimenti di ordine tecnico e documentale, gli interessati potranno contattare il Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata

 

Tel. 0541 851911

ediliziaprivata@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

 

Si ricorda la possibilità di prenotare un appuntamento online attraverso la piattaforma Reservio

https://comune-morciano-di-romagna.reservio.com/

Servizio Polizia Locale Morciano di Romagna, informazioni utili dal 1.1.2021

Con deliberazione della Giunta Comunale n.152 del 15/10/2020, il Comune di Morciano di Romagna ha provveduto all’istituzione del nuovo Servizio di Polizia Locale – Protezione Civile – Suap a far data dall’1/1/2021

Responsabile del servizio: Ing. Flavio L. Rossio

Curriculum

Email:

polizialocale@comune.morcianodiromagna.rn.it

protezionecivile@comune.morcianodiromagna.rn.it

Telefono: 0541851928

PEC: protocollo@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it  

Orario di ricevimento:

Il ricevimento del pubblico avviene tramite prenotazione da effettuarsi tramite il sito:

Comune di Morciano di Romagna – Prenotazione Online – Comune di Morciano di Romagna – Reservio

Gli orari di ricevimento sono i seguenti:

Martedì e sabato dalle 11.00 alle 13.00

Giovedì dalle 15 alle 17.30

Sede del Comando di Polizia municipale / Protezione Civile / Suap:

Piazza del Popolo n° 1

(Palazzo comunale, piano terra)

 

Altri numeri utili:

Carabinieri Morciano di Romagna: 0541-988134

Numero unico di emergenza: 112

Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza: 118

Vigili del fuoco – numero di emergenza: 115

Guardia di Finanza: 0541-951636

Polizia Municipale Unione Valconca: 0541-865316

Auguri di buone feste

Consiglio Comunale 29.12.2020

Convocato il consiglio comunale in presenza per il giorno 29 dicembre 2020.

La seduta sarò trasmessa in streaming al seguente link:

https://mixlr.com/comune-morciano-di-romagna

***************************************************

ORDINE DEL GIORNO:

  1. ESPLETAMENTO FORMALITA’ PREVISTE DAL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE – NOMINA SCRUTATORI.
  2. EVENTUALI COMUNICAZIONI DEL SINDACO.
  3. SURROGA CONSIGLIERE COMUNALE DIMISSIONARIO, SIG. GIUSEPPE LOPALCO.
  4. ELEZIONE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE.
  5. ART. 10, COMMA 4 DELLO STATUTO DELL’UNIONE DELLA VALCONCA: SURROGA CONSIGLIERE IN RAPPRESENTANZA DEL COMUNE.
  6. MOZIONE PRESENTATA IN DATA 02.12.2020 DAL GRUPPO CONSILIARE MOVIMENTO 5 STELLE, AVENTE AD OGGETTO: “COMUNITA’ ENERGETICHE”.
  7. MOZIONE PRESENTATA IN DATA 02.12.2020 DAL GRUPPO CONSILIARE MOVIMENTO 5 STELLE, AVENTE AD OGGETTO: “SUPERBONUS PER IMMOBILI ADIBITI A EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA”.
  8. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PERIODO 01/07/2021-30/06/2026. APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE.
  9. SCHEMA DI CONVENZIONE TRA GLI ENTI LOCALI DEL DISTRETTO DI RICCIONE E L’AZIENDA USL DELLA ROMAGNA PER LA GESTIONE ASSOCIATA E INTEGRATA DEI PERCORSI A FAVORE DEI MINORI 2021-2023.

Sportello Unico per l’Edilizia

Responsabile del servizio: Dott. Giuseppe Lopardo

Numero di telefono: 0541 851932

Email: ediliziaprivata@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

Orario di ricevimento: Giovedì: 9.00/13.00 – 15.00/17.00

Prenota online un appuntamento

Diritti di segreteria e modalità di pagamento

SERVIZIO SPERIMENTALE DI APPUNTAMENTO ONLINE:

Prenota appuntamento con ufficio tecnico

ATTI AMMINISTRATIVI: 

Avviso di deposito variante al Prg del Comune di Morciano di Romagna per la correzione di errori materiali

Programma di riqualificazione urbana ‘Ghigi’ – Via libera al nuovo accordo: tutta la documentazione

Procedura per verifica e sorteggio progetti esecutivi soggetti a deposito per interventi edilizi

Piano di classificazione acustica

Piano regolatore generale

Modulistica comunale

Modulistica dal sito della Regione Emilia – Romagna

Regolamento edilizio comunale

Regolamento e tipologia dehors

Avvisi di deposito

 

TRASMISSIONE DI ISTANZE E DOCUMENTAZIONE ONLINE

A partire dal 1° Gennaio 2021 professionisti e imprese che vorranno trasmettere istanze e documentazioni relative al S.U.E. (Sportello Unico per l’Edilizia) potranno farlo esclusivamente online attraverso una apposita procedura standardizzata basata su Pec e firma digitale

In linea con gli obiettivi perseguiti dalla Legge Regionale N. 15 del 2013 (“Semplificazione della disciplina edilizia”), il Comune di Morciano di Romagna intende promuovere un processo di progressiva digitializzazione di tutte le modalità di ricezione, gestione, archiviazione ed elaborazione di pratiche, elaborati e istanze per quanto concerne i settori dell’urbanistica e dell’edilizia privata, al fine di arrivare in maniera graduale all’eliminazione del cartaceo (con conseguenti vantaggi anche dal punto di vista ecologico) e quindi allo snellimento e ottimizzazione delle procedure.

Un processo che garantirà:

💸 Minori costi per professionisti ed imprese
🏃🏻‍♂️ Meno spostamenti
⏱️ Risparmio di tempo
🌳 Una scelta ecologica e a basso impatto ambientale

Che cosa sta facendo il Comune

Il Comune di Morciano di Romagna ha avviato l’iter per potersi dotare di un sistema in grado di ricevere, gestire, archiviare e catalogare tutta l’attività di Sportello Unico Edilizia in modo digitalizzato e coerente con le direttive del Codice dell’Amministrazione Digitale e garantire lo sviluppo del progetto seguendo le direttive della Regione.

Nello specifico le finalità sono le seguenti:

📌 Attivare un sistema di backoffice in grado di interagire con i portali regionali e che acquisisca in modo dinamico tutti i dati necessaria alla predisposizione del procedimento lato backoffice
📌 Consentire e supportare il passaggio completo al digitale mediante l’eliminazione dei procedimenti cartacei
📌 Automatizzare le operazioni di gestione delle fasi di istruttoria (pareri, sospensioni, autorizzazioni) al fine di snellire l’attività dell’ufficio.

A tal proposito il Comune di Morciano di Romagna si è dotato del software SuapNET- Edilizia.

Che cosa devono fare professionisti e imprese- Linee guida per la presentazione delle pratiche edilizie digitali tramite posta certificata (P.E.C.)

1. Regole per la trasmissione dei documenti

Tutti i documenti riguardanti il S.U.E. dovranno essere firmati digitalmente e trasmessi via PEC all’indirizzo del Comune di Morciano di Romagna:

protocollo@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

Che cos’è la PEC?

La P.E.C., posta elettronica certificata, è uno strumento che permette di dare ad un messaggio di posta elettronica lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento tradizionale. La P.E.C. non va confusa con l’indirizzo e-mail il quale non ha alcun valore legale. Non potranno pertanto essere prese in considerazione pratiche trasmesse mediante normale e-mail ovvero P.E.C. inviate direttamente alla casella di posta elettronica degli istruttori o del personale del Servizio. Nei casi di inoltro di titoli abilitativi semplificati tramite e-mail è prevista: la diffida immediata.

Elenco dei principali fornitori di PEC (a cura di Agid)

Si ricorda inoltre che l’indirizzo P.E.C. ha una scadenza, pertanto è buona norma controllare che la data di scadenza sia compatibile con la temporalità dell’iter istruttorio edilizio necessario al rilascio o definizione dell’atto, e comunque, in caso di scadenza, provvedere con sollecitudine al suo rinnovo o comunicare il nuovo
N.B. Non è consentito inviare con una singola PEC due o più comunicazioni o istanze.

2. Formato dei documenti
Tutti i documenti (incluse foto ed elaborati grafici) dovranno essere presenti nel formato Pdf/A.
Il formato PDF/A è uno standard internazionale pensato per l’archiviazione nel lungo periodo di documenti elettronici. Il formato garantisce che il documento sia visualizzabile sempre allo stesso modo, anche a distanza di tempo e con programmi software diversi.

La normativa prevede pertanto che tutti i documenti informatici siano salvati in formato Pdf/A che garantisce l’immodificabilità del files e la sua lettura nel tempo. Per generare documenti in formato pdf/A si possono usare diversi strumenti, alcuni dei quali a pagamento (es. acrobat professional), oppure strumenti open-source gratuiti scaricabili in rete.

Convertire .Doc in PDF
Convertire Jpeg in PDF
Convertire PNG in PDF 

3. La Firma digitale:
E’ un particolare tipo di firma elettronica qualificata basata su un sistema di chiavi asimmetriche a coppia, una pubblica e una privata, che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico o di un insieme di documenti informatici” (fonte: DPR 445/00 e ss.mm.ii.)

L’obbligo della firma digitale riguarda sia i tecnici professionisti abilitati che partecipano a vario titolo al progetto (progettista architettonico, Direttore dei Lavori, Geologo, Tecnico Abilitato in Acustica, ecc.) che i richiedenti il titolo abilitativo. I tecnici professionisti abilitati dovranno apporre la firma digitale ciascuno per le proprie competenze e dovrà essere apposta sui singoli documenti digitali prodotti (comunicazioni / istanze / attestazioni / relazioni / elaborati grafici), che dovranno essere trasformati in formato Pdf/A e poi firmati digitalmente prima di inviarli come allegati, tramite PEC.

Si ricorda che il tecnico progettista incaricato della presentazione dell’istanza/comunicazione deve obbligatoriamente firmare digitalmente tutti i documenti, anche se non di sua stretta competenza. In questo caso la firma digitale varrà per presa visione. Non è necessario apporre (scanerizzandolo) il timbro professionale sui documenti digitali.

4. Lo ZIP:
Zippare consiste nel comprimere uno o più files di grossa dimensione in un unico files di piccola-media dimensione per renderne più facile il trasferimento o per archiviarlo. Per “zippare” un insieme di documenti è sufficiente scaricare gratuitamente in rete programmi specifici come ad es. “Zip” o “WINZIP”. Attenzione: in commercio esistono altri programmi utili a “zippare” i files come ad esempio -WINRAR-. In caso di utilizzo di questi programmi si raccomanda di non cambiare poi l’estensione (in questo caso .rar) in .zip, ma lasciare l’estensione attribuita dal programma stesso, altrimenti non si riesce più a scompattare il file zippato.

Scaricare WINZIP 
Scaricare WINRAR

5. Caratteristiche e specifiche dei file-documento allegati alla PEC:

Ogni file-documento deve contenere un solo documento o allegato e deve essere sempre firmato digitalmente dal tecnico progettista incaricato alla redazione del progetto architettonico.

Si ricorda che nelle Dichiarazioni Sostitutive di Atto di Notorietà è obbligo allegare al modello di dichiarazione la fotocopia del documento di riconoscimento (Carta di Identità, Patente di Guida in corso di validità) del dichiarante salvandolo come unico documento, al fine di limitare il numero di files prodotti. Si ricorda che vanno firmati digitalmente anche i files contenenti la scannerizzazione di documenti d’identità, certificati medici, copie atti notarili, ecc., in quanto “certificano” che quella documentazione è stata allegata dal tecnico progettista incaricato.

Un file privo di firma digitale NON COSTITUISCE documento informatico e pertanto non può essere acquisito agli atti della pratica edilizia.

6. Di seguito si riportano le specifiche in relazione al tipo di documento prodotto (testo, immagine, elaborato grafico).

L’imposta di Bollo:
L’imposta di bollo deve essere versata tramite il pagamento del modello F24.
Il versamento dei diritti di Segreteria / Contributo di Costruzione: il versamento dei diritti di segreteria/Oneri, quando dovuto, deve essere effettuato preventivamente all’inoltro della segnalazione/denuncia secondo le modalità indicate nella modulistica relativa alle singole istanze. La ricevuta di versamento andrà poi scannerizzata e salvata in pdf/A, firmata digitalmente ed allegata alla segnalazione/denuncia al momento del suo inoltro. Nei casi in cui la definizione della pratica necessitasse di N.O., pareri o autorizzazioni, i diritti di segreteria spettanti agli enti coinvolti nel procedimento andranno preventivamente versati secondo le modalità previste dai singoli enti. Le ricevute di avvenuto versamento, una volta scannerizzate, salvate in pdf/A e firmate digitalmente, dovranno essere allegate alle singole istanze di definizione di N.O./parere/Autorizzazione.

Foto:
Le fotografie andranno presentate secondo le seguenti modalità:

📌 formato: Pdf/A (non sono accettati file in formato .jpg o altro)
📌 risoluzione video o max 150 dpi, dimensione max 1280×1024 (formati maggiori comportano inutile spreco di memoria, lentezza di trasmissione dei dati e eccessiva occupazione di “spazio fisico” della memoria informatica).
📌 La documentazione fotografica, costituita dall’insieme delle singole immagini, dovrà essere dotata di una planimetria generale con indicazione dei punti di scatto opportunamente numerati come le singole immagini.
La documentazione fotografica dovrà essere corredata da attestazione a firma del progettista e del richiedente relativa alla esatta corrispondenza delle foto all’effettivo stato dei luoghi nell’attualità.

Attestazioni/certificazioni:
Le attestazioni e certificazioni andranno presentate secondo le seguenti modalità: formati accettati: Pdf/A
La fotocopia del documento di riconoscimento del dichiarante, quando necessaria al fine di sostituire l’autenticazione della firma da parte di un pubblico ufficiale, va allegata direttamente alla dichiarazione,
salvando poi il documento come unico file .pdf/A.

Elaborati grafici:
Gli elaborati grafici andranno presentati secondo le seguenti modalità: formati accettati: Pdf/A
risoluzione: risoluzione video consigliata 150 dpi, dimensione grafica max A0 (1189 mm x 841 mm)
IMPORTANTE: Ogni files deve contenere un solo elaborato grafico
Si ricorda che il salvataggio del file grafico nel formato Pdf/A deve avvenire:
📌 senza modificarne la scala di rappresentazione, pertanto il documento dovrà comunque mantenere ledimensioni reali 1:1 ovvero la scala di rappresentazione scelta, garantendo la possibilità di essere misurato;
📌 impostando la stampa in Pdf/A in orizzontale, in modo da poter visualizzare immediatamente il file senza dover ruotare l’immagine a video.
****************************************

7. Come comporre la documentazione digitale e attribuire il nome ai file da allegare alla PEC:

Una volta creati tutti i files-documento con i rispettivi programmi (editor, grafici, ecc.) occorre, come già ricordato, salvarli in formato pdf/A, al fine di garantire la loro non modificabilità.

Nelle trasmissioni successive al primo invio occorre sempre far riferimento al codice pratica che viene comunicato dall’amministrazione in sede di avvio di procedimento (ad es. PC/01/20). Si ribadisce che tutta la documentazione informatica (domande, comunicazioni, relazioni, foto, elaborati grafici, allegati, ecc.) deve essere predisposta e salvata in files formato pdf/A e firmata digitalmente dagli interessati.

8. Come compilare correttamente il messaggio PEC

OGGETTO: Esempio: ISTANZA SUE – Rossi Mario – PDC per costruzione fabbricato ad uso commerciale

CORPO DEL MESSAGGIO
Il corpo del messaggio dovrà contenere le seguenti informazioni
1. Informazioni anagrafiche del soggetto richiedente
2. Oggetto della comunicazione
3. Procura speciale – dati e dichiarazioni (solo in caso di delega)
4. Estremi del soggetto richiedente
5. Domicilio elettronico (Posta Elettronica Certificata) del soggetto richiedente o del tecnico progettista
incaricato dove notificare le ricevute previste dalla procedura amministrativa
6. Elenco dei documenti informatici allegati
Si potrà quindi procedere allegando i documenti in formato PDF/a e inviando il messaggio.

Per ulteriori informazioni o per chiarimenti di ordine tecnico e documentale, gli interessati potranno contattare il Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata

Tel. 0541 851911
ediliziaprivata@pec.comune.morcianodiromagna.rn.it

Si ricorda la possibilità di prenotare un appuntamento online attraverso la piattaforma Reservio
https://comune-morciano-di-romagna.reservio.com/

163 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi