Lavori pubblici

La Giunta comunale approva il Piano triennale delle opere pubbliche

 Scuole, beni di interesse culturale, verde e parchi pubblici. Senza dimenticare la manutenzione delle strade e della rete viaria morcianese. Sono queste alcune priorità individuate dal Piano triennale delle opere pubbliche 2023-2025, approvato recentemente dalla Giunta comunale di Morciano di Romagna. Un piano che traccia le coordinate degli interventi che l’amministrazione comunale, grazie anche agli importanti finanziamenti conseguiti nell’ambito del PNRR, intende mettere in campo da qui ai prossimi tre anni, in un’ottica globale di potenziamento e ampliamento dei servizi esistenti ma anche di salvaguardia del decoro urbano.
 Grande attenzione, nel prossimo triennio, sarà riservata all’edilizia scolastica, con l’efficientamento energetico della scuola dell’infanzia ‘Mariotti’, l’ampliamento dell’asilo nido ‘Primi Passi’, la costruzione di un nuovo edificio adibito a mensa per la scuola primaria ‘Lunedei’, la realizzazione di una nuova ed efficiente palestra a disposizione del polo scolastico e l’ampliamento della scuola secondaria di primo grado ‘Broccoli’
 Anche in ambito culturale/sociale sono in programma interventi importanti. Tra quelli degni di nota: il recupero di Casa Boccioni e delle aree circostanti, il progetto di rigenerazione urbana che ruota attorno al nuovo centro culturale polivalente/biblioteca di via Roma, la rifunzionalizzazione dell’attuale sede della biblioteca in via Pascoli 32, il completamento degli interventi di miglioramento dell’auditorium della Fiera
 Il Piano triennale conferma la sensibilità dell’amministrazione comunale per il verde pubblico e i parchi cittadini, in virtù della loro duplice funzione, sociale e ambientale, con investimenti corposi per quanto riguarda riqualificazione e ampliamento. Quanto alla viabilità, per la messa in sicurezza di carreggiate e aree pertinenziali, si prevedono nel triennio lavori per oltre mezzo milione di euro.
⚽ Altri due temi centrali sono rappresentati dallo sport e dalla sanità: nel programma triennale rientrano infatti la rigenerazione della palestra comunale di via Largo Centro Studi, il completamento degli interventi di recupero del centro sportivo ‘Carlo Brigo’, la manutenzione straordinaria della RSA

Progetto per realizzazione di strada di collegamento via Serrata – via Colombari

In arrivo un’importante rivoluzione viaria nel centro urbano di Morciano di Romagna. La Giunta comunale di Morciano di Romagna ha approvato gli atti conclusivi del progetto di realizzazione della strada di collegamento tra le vie Colombari e Serrata. Come si ricorderà, il progetto esecutivo – già in corso di realizzazione a cura e spese del soggetto attuatore del comparto di riqualificazione dell’ex pastificio Ghigi – riguarda la realizzazione della strada di collegamento fra la via Colombari e la Strada provinciale n. 17 – via Serrata, compreso il relativo incrocio.
L’intersezione fra via Colombari e via Serrata avverrà mediante la realizzazione di una rotatoria. L’intervento prevede la realizzazione del nuovo piano viario, dei sottoservizi necessari, di una rotonda nell’intersezione tra la nuova via Colombari e via Serrata e di un’area di manovra atta a migliorare gli ingressi e le uscite dalla aree di proprietà privata. La nuova strada presenterà una carreggiata a due corsie, una per ogni senso di marcia, della larghezza di circa 3,50 m. ciascuna e sarà dotata di doppio marciapiede (uno su ciascun lato) con pavimentazione in asfalto. E’ anche prevista la sosta in linea su uno dei due lati della strada.
L’intervento è completato dalla realizzazione delle opere di fognatura per la raccolta delle acque di pioggia, dell’impianto della pubblica illuminazione e delle opere a verde con irrigazione. L’isola centrale è realizzata esternamente con un cordolo sormontabile e una pavimentazione in cubetti di porfido, mentre l’area centrale sarà lasciata a verde arbustato.

Messa in sicurezza tratto di marciapiede tra le vie Roma e XXV Luglio

Uno stanziamento di 15mila euro per il rifacimento del marciapiede compreso tra le vie XXV Luglio e Roma. La Giunta comunale di Morciano di Romagna ha dato il via libera alla realizzazione dell’intervento di messa in sicurezza. Intervento che si rende necessario a causa delle particolari alture e dei dissesti presenti nel marciapiede che rappresentano un pericolo per la pubblica incolumità dei pedoni che lo percorrono. In questo modo si intende portare avanti l’opera di messa in sicurezza della percorribilità pedonale sul territorio con implementazione del livello di accessibilità ai pedoni e abbattimento delle barriere architettoniche.

Lavori di riqualificazione auditorium della Fiera: terzo stralcio

L’Auditorium della Fiera di Morciano di Romagna si prepara ad una nuova stagione teatrale. Stagione che, come avvenuto negli ultimi anni, sarà curata e diretta da ATER – Fondazione, il circuito teatrale della Regione Emilia-Romagna. Una partnership importante, quella con il Comune di Morciano di Romagna, che ha permesso di trasformare il capoluogo della Valconca in un luogo capace di fare cultura e di rendere il teatro un motore di attrazione per il territorio. E’ anche alla luce di ciò, che l’amministrazione comunale si prepara a varare il terzo stralcio di lavori presso l’Auditorium della Fiera, che negli ultimi anni è andato incontro ad una vera e propria trasformazione, presentandosi al pubblico in una veste completamente rinnovata già in occasione dell’ultima edizione della Fiera di San Gregorio, dopo i lavori di ammodernamento ed efficientamento energetico promossi dal Comune di Morciano con il contributo della Regione Emilia-Romagna. Con questo terzo stralcio, si procederà dunque ad una nuova compartimentazione e al miglioramento globale dell’area spettacoli. Prevista in particolar modo la realizzazione di un nuovo palco e delle gradonate, dell’isolamento termo – acustico sul lato di via Forlani, oltre alla realizzazione di controsoffittature e all’allestimento di uno spazio per la biglietteria.

Approvato progetto di riqualificazione di piazza Ghigi

Una piazza più sicura e a misura di cittadino, capace di fungere da cerniera tra lo spazio del centro urbano di Morciano di Romagna e il nuovo polo commerciale di prossima inaugurazione. La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo di urbanizzazione primaria e riqualificazione di piazza Ghigi. Un progetto che rientra nell’ambito dell’accordo di programma sottoscritto con il soggetto attuatore del comparto nato sulle ceneri dell’ex pastificio e che sarà quindi a costo zero per le casse del Comune di Morciano di Romagna. Un intervento che mira anzitutto a rafforzare la continuità urbana tra la piazza e via Roma, e quindi tra la piazza stessa e il centro commerciale-direzionale che si prepara ormai ad aprire i battenti nel cuore di Morciano.
Il progetto prevede di uniformare la pavimentazione della piazza a quelle delle aree limitrofe, andando dunque a sostituire il gres con lastre di Luserna: un materiale antiscivolo, pensato appositamente per garantire le massime condizioni di sicurezza degli utenti, specialmente quelli appartenenti a categorie a mobilità ridotta.
L’intervento sarà arricchito dall’inserimento di una fontana fuori terra con muretto perimetrale rivestito a sua volta di pietra di Luserna, e dall’incremento delle alberature in particolar modo nell’area verde sul lato di via Forlì e nelle fioriere asportabili sul lato del parcheggio.
Completerà il tutto l’inserimento di nuovi cestini portarifiuti, arredi moderni, fioriere e sedute asportabili. Il tutto in un’ottica di utilizzo della piazza anche in occasioni di eventi e manifestazioni, a cominciare naturalmente dall’Antica Fiera di San Gregorio.
“Attraverso questo intervento – spiega il sindaco di Morciano Giorgio Ciotti – si è voluta creare una sorta di contaminazione tra gli spazi della piazza e quelli del futuro polo ex Ghigi, andando ad uniformare e amalgamare i luoghi del vivere quotidiano. Un paese che cambia volto e abbraccia la modernità, garantendo allo stesso tempo elevati standard di qualità urbana”.

Progetto per la riqualificazione degli spogliatoi dell’impianto ‘Carlo Brigo’

Il Comune di Morciano di Romagna si prepara a completare, attraverso il terzo e ultimo step, il percorso di riqualificazione dello stadio comunale ‘Carlo Brigo’. Dopo il primo intervento che ha portato alla realizzazione del tappeto in erba sintetica omologato per disputare partite del campionato di Serie D, e dopo il secondo stralcio legato alla ristrutturazione della tribuna e alla sistemazione dell’area interna del parcheggio e della pavimentazione del percorso di ingresso, è stato approvato nei giorni scorsi il progetto in linea tecnica per l’ammodernamento degli spogliatoi a disposizione degli atleti che frequentano l’impianto (il quale da alcuni mesi a questa ha affiancato al campo da calcio anche quelli per la discipline del Padel) ma anche degli studenti del polo scolastico morcianese. Si punta così alla realizzazione di spogliatoi di ultima generazione, con un alto standard qualitativo dal punto di vista dei servizi. La spesa preventivata dall’amministrazione ammonta a 250mila euro. L’approvazione del progetto permetterà al Comune di Morciano di Romagna di candidarsi al bando Sport e Periferie 2022, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo sport, con l’obiettivo di ottenere un finanziamento per la copertura della spesa.

Operazioni di bonifica e messa in sicurezza alveo del fiume Conca

E’ cominciata nei giorni scorsi l’operazione di pulizia e messa in sicurezza dell’alveo e delle sponde del fiume Conca ad opera del Consorzio di Bonifica. In programma la ripulitura completa del sottobosco di macchia con l’eliminazione delle ramificazioni secche, lo sfalcio dell’erba e la potatura di arbusti e siepi oltre alla rimozione di sterpaglie ed eventuali rifiuti. Non saranno toccate le alberature esistenti al fine di preservare gli aspetti naturalistici e paesaggistici dell’area. Le operazioni di pulizia serviranno da un lato a ridurre sensibilmente il rischio di potenziali incendi, dall’altro a preservare il decoro del fiume Conca e dei percorsi ciclopedonali che si trovano lungo le sue sponde. A breve sarà effettuato anche il sopralluogo preliminare in vista dell’avvio del progetto, già finanziato dall’amministrazione comunale, relativo al prolungamento della pista ciclabile esistente sino al confine con Montefiore e Gemmano in località Paglia Lunga: un intervento che consentirà l’ampliamento del tracciato ciclabile fino alla casa Scout di via S. M. Maddalena, creando un unico spazio verde con servizi quali piste ciclo-pedonali, panchine, zone ombreggiate per il gioco o il riposo.

Lavori di realizzazione di una nuova copertura presso palestra comunale

Sono cominciati la scorsa settimana, con l’affidamento del cantiere da parte della società in house del Comune Anthea, i lavori per la realizzazione di una nuova copertura dotata di isolamento termico presso la palestra comunale scolastica di via Largo Centro Studi. Contestualmente si procederà anche all’innalzamento del soffitto interno per rendere la palestra conforme alle normative, in particolar modo per quanto riguarda il gioco della pallavolo. L’intervento è totalmente finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dallo Stato per un valore complessivo di circa 350mila euro. La palestra comunale di via Largo Centro Studi – considerata uno dei poli di attrazione fondamentali per lo sport morcianese – sarà oggetto, anche in futuro, di nuovi interventi, come quello relativo alla sostituzione degli infissi e alla realizzazione di un cappotto termico per l’efficientamento energetico.

Un milione di euro per la Casa della Salute di Morciano: al via il raddoppio degli spazi

La Casa della Salute di Morciano di Romagna raddoppia i suoi spazi con l’obiettivo di diventare uno dei punti di riferimento in ambito sanitario per tutto il territorio della Valconca. La conferma è arrivata nel corso dell’incontro, tenutosi nella giornata di martedì, tra l’amministrazione comunale morcianese e il direttore generale Ausl Romagna, Tiziano Carradori. Quest’ultimo ha rimarcato la volontà, da parte di Ausl Romagna e Regione Emilia-Romagna, di investire un milione di euro per provvedere all’ampliamento degli spazi della Casa della Salute di via Santa Maria Maddalena, che potrà così disporre anche delle superfici al piano inferiore, il quale attualmente ospita le sedi di Inps e Polizia locale. Entrambi i servizi, Inps e Polizia locale, si trasferiranno a breve nella nuova sede, individuata dal Consiglio comunale di Morciano di Romagna nella palazzina prospiciente via Serrata, nell’ambito del piano di riqualificazione dell’ex pastificio Ghigi. “Ringraziamo ancora una volta il direttore per l’attenzione e la sensibilità verso il nostro territorio in un quadro generale di potenziamento dei presidi socio-sanitari dell’intero distretto sud della provincia – dice il sindaco Giorgio Ciotti -. L’obiettivo è quello di rendere ancora più efficiente e funzionale la Casa della Salute di via Arno/Santa Maria Maddalena, puntando a garantire 12 ore di apertura giornaliera”. Entro febbraio è attesa la firma dell’accordo tra Ausl e Comune. Intanto, già nei prossimi giorni, ripartiranno i lavori del cantiere ex-Ghigi (conclusione prevista entro l’estate).

Messa in sicurezza dei marciapiedi di via Forlani e lavori di riqualificazione delle strade di Morciano

Il nuovo anno porta con sé numerosi interventi di riqualificazione delle strade e del suolo pubblico morcianese. A cominciare dalla messa in sicurezza dei marciapiedi di via Forlani: i lavori, con il completamento delle opere murarie nel tratto compreso tra le vie Abbazia e Ponte Ventena, si avviano ormai alla conclusione. All’intersezione con via Venezia è stato collocato un impianto luminoso per rendere più sicuro il passaggio di pedoni e ciclisti in prossimità dei due nuovi attraversamenti pedonali, mentre è in programma l’installazione di apposita segnaletica orizzontale sui tratti in cui sono stati posati i nuovi tappeti (via Forlani – via Boccioni). Tra le altre opere realizzate nel corso delle ultime settimane si segnala, in via Castellaccia, il rifacimento del tappeto nel tratto compreso tra la via Marconi e il canale di raccolta delle acque meteoriche, mentre in via Resistenza si è provveduto alla sistemazione del tappeto su tutto il marciapiede che delimita l’ufficio postale e sul retro dello stesso edificio. In arrivo nuovi arredi (fittoni e faretti) per la piazzetta situata all’incrocio tra le vie Mazzini e Ca’ Fabbro. Eliminati i dossi in asfalto presenti in via Calagianni: al loro posto nuovi dossi artificiali che verranno installati a partire da lunedì 10 gennaio. Sempre a partire dal 10 gennaio riprenderanno i lavori per la bonifica della sede stradale deteriorata dalle radici in via Abbazia. Inoltre sarà eseguito il rifacimento della pavimentazione del campo da basket in via Stadio. Infine, da segnalare che in via Giusti è stata completata la realizzazione di due abbassamenti del marciapiedi (lato mare e lato monte) in corrispondenza del nuovo dosso collocato in prossimità della Rsa. Altri lavori di asfaltatura partiranno durante la primavera.

230 visite

torna all'inizio del contenuto Skip to content

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi